STAGIONE 2023/24


Vincent, Consolini, Peters, Rupert, Cox, Zandalasini, Villani

André, Orsili, Barberis, Del Pero, Pasa, Dojkic

 

Segafredo Bologna

Serie A: 3a classificata su 13 squadre (20-24)

Play-off:

Coppa Italia: eliminata al secondo turno dopo aver saltato il primo (0-1)

Supercoppa: VINCENTE (2-2)

Eurolega: eliminata nel girone (7-14)

 


N.
nome ruolo anno cm naz note
1 Beatrice Del Pero G 1999 180 ITA  
7 Haley Peters A 1992 191 USA  
11 Lauren Cox A 1998 193 USA  
6 Francesca Pasa P 2000 172 ITA  
12 Iliana Rupert A/C 2001 193 FRA  
15 Beatrice Barberis A 1995 180 ITA  
18 Ivana Dojkic G 1997 180 CRO  
22 Olbis Futo Andrè A/C 1998 192 ITA  
24 Cecilia Zandalasini A 1996 189 ITA  
29 Alessandra Orsili P 2001 170 ITA  
31 Chiara Consolini G/A 1988 182 ITA  
Solo amichevoli: Flavia Parrinello
             
  Pierre Vincent All     FRA  
  Roberto Villani Vice All     ITA  
  Giacomo Campanella Ass     ITA  
  Hugo Vincent Ass     FRA video analyst

 

Partite della stagione

Statistiche di squadra

Statistiche indiividuali e di squadra della stagione

Giovanili

 

LA VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA FEMMINILE PARTECIPERÀ ALLA EUROLEAGUE WOMEN 2023/24

tratto da www.virtus.it - 13/07/2023

 

A seguito delle decisioni del board di FIBA, Virtus Segafredo Bologna comunica la sua partecipazione alla regular season di FIBA EuroLeague Women per la stagione 2023/2024.

Sabrina Cinili, club manager della squadra, ha commentato con grande entusiasmo la notizia: “La conferma della partecipazione ad Euroleague Women per il secondo anno consecutivo certifica il progressivo assestamento della Virtus Segafredo Bologna femminile nel panorama del basket europeo e il continuo impegno del club nel progetto della squadra femminile avviato solo qualche anno fa e fortemente voluto dal Presidente Zanetti. Dopo il debutto della scorsa stagione, l’obiettivo è quello di fare sicuramente meglio contando sulla maggiore esperienza che le nostre giocatrici hanno accumulato, su un gruppo squadra consolidato e su un allenatore carismatico.”

Le squadre ad aver ottenuto accesso diretto alla regular season della massima competizione europea sono 13, automaticamente qualificate in base a criteri che tengono in considerazione la posizione della nazione nel ranking delle federazioni europee. I 3 posti rimanenti verranno assegnati tramite 3 tornei di qualificazione formati da 2 squadre ciascuno e solo la vincitrice di ogni gruppo riceverà il pass per la stagione regolare.

Il sorteggio per la divisione delle squadre nei due gironi di regular season e per i tornei di qualificazione si terrà a Monaco di Baviera, in Germania, il 9 agosto.

Squadre ammesse alla Regular Season:

Fenerbahce Alagoz Holding (TUR)
Valencia B.C. (ESP)
LDLC ASVEL Feminin (FRA)
Beretta Famila Schio (ITA)
ZVVZ USK Praha (CZE)
AZS UMCS Lublin (POL)
Cukurova Basketbol Mersin (TUR)
Casademont Zaragoza (ESP)
Basket Landes (FRA)
SERCO Uni Gyor (HUN)
Virtus Segafredo Bologna (ITA)
Perfumerias Avenida Salamanca (ESP)
Villeneuve d’Ascq-LM (FRA)

Squadre ammesse ai tornei di qualificazione:

TTT Riga (LAT) – seeded
MKS Polkowice (POL) – seeded
DVTK Hun-Therm Miskolc (HUN) – seeded
ACS Sepsi-SIC (ROU)
London Lions (GBR)
Besiktas (TUR)


 

 

CAMBIAMENTI E CONFERME IN CASA VIRTUS

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 14/07/2023

 

Tanti cambiamenti per la Virtus 2023-24 e molte conferme. Nella femminile le notizie principali sono per ora l'arrivo del nuovo coach, il francese Pierre Vincent, che alle spalle ha un ricco curriculum sia a livello di squadre di club (anche in Italia) sia con la nazionale francese; poi il capitano della scorsa stagione, Sabrina Cinili, passa dal campo alla dirigenza, divenendo club manager della Virtus Segafredo Bologna.

 

ANCORA ARRIVI ALLE V NERE

di Ezio Liporesi- Cronache Bolognesi - 21/07/2023

 

In campo femminile il primo botto, dopo l'annuncio dell'allenatore, è stato quello dell'americana Lauren Cox, ala classe 1998; poi la prima novità italiana, un nome che anche in questo caso era uscito da tempo, si tratta di un'aggiunta di chiara esperienza e non poteva che chiamarsi Chiara Consolini, classe 1988, e un curriculum con molte perle alle spalle e una consolidata esperienza in Nazionale maggiore e anche in quella 3 contro 3.

 

CAMPIONATO FEMMINILE DISPARI

di Ezio Liporesi- Cronache Bolognesi - 21/07/2023

 

Sarà un campionato zoppo quello 2023/24 per il basket femminile, tra società che hanno rinuciato e altre che hanno ceduto il titolo sportivo. Eccco l'elenco completo:

  • Famila Basket Schio
  • Reyer Venezia
  • Virtus Eirene Ragusa
  • San Martino di Lupari
  • Faenza Basket Project Girls
  • Geas Basket
  • Virtus Segafredo Bologna
  • Magnolia Basket Campobasso
  • Dinamo Sassari
  • OBG Roma Basket
  • Brixia Basket
  • Polisportiva Battipagliese
  • Sanga Milano

 

VIRTUS INSERITA IN 6ª FASCIA

tratto da www.virtus.it - 01/08/2023

 

Nella giornata di oggi, FIBA ha ufficializzato le teste di serie per il sorteggio della regular season 2023-2024 di EuroLeague Women. La Virtus Segafredo Bologna conoscerà le sue 7 avversarie della stagione regolare il 9 Agosto alle ore 11:00, e l’estrazione dei gironi di EuroLeague Women sarà trasmessa sul canale youtube di FIBA.

Le teste di serie per la Regular Season, basate sulla classifica delle prestazioni dei club nelle competizioni europee delle ultime tre stagioni, sono le seguenti:

Seed 1: Fenerbahce Alagoz Holding (TUR); Perfumerias Avenida (ESP)
Seed 2: Beretta Famila Schio (ITA); ZVVZ USK Praha (CZE)
Seed 3: Cukurova Basketbol Mersin (TUR); Valencia Basket Club (ESP)
Seed 4: LDLC ASVEL Feminin (FRA); Villeneuve d’Ascq LM
Seed 5: Basket Landes (FRA); AZS UMCS Lublin (POL)
Seed 6: Virtus Segafredo Bologna (ITA); Casademont Zaragoza (ESP)
Seed 7: Serco UNI Gyor (HUN); Winner ELW Qualifiers Pairing 1
Seed 8: Winner ELW Qualifiers Pairing 2; Winner ELW Qualifiers Pairing 3

In base al regolamento, per i Paesi che hanno fino a tre club in totale possono essere sorteggiati un massimo di due club dello stesso Paese. Ogni girone può avere un massimo di due Paesi rappresentati da due club ciascuno e, nel caso in cui ci siano esattamente due club dello stesso Paese, questi saranno sorteggiati in gruppi diversi.


 

 

AGGIORNAMENTI VIRTUS

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 04/08/2023

 

Agli europei universitari in Portogallo medaglia di bronzo per le ragazze del CUSB. Con le virtussine Alessandra Orsili e Olbis André e con chi in Virtus ha giocato, come Elisabetta Tassinari, Sofia Roccato, Flavia Parrinello, più Amina Zarfaoui che ha allenato il minibasket. L’allenatore è Jordan Losi, vice allenatore della Virtus femminile fin dalla nascita della V nere donne. L’allenatore della formazione maschile è invece l’ormai storico Matteo Lolli, allenatore negli ultimi anni delle giovanili Virtus e recente trionfatore al playground dei Giardini Margherita, torneo nel quale ha ottenuto molti successi; Matteo Lolli che però dalla prossima stagione sarà responsabile del settore giovanile della S.G. Fortitudo. Nella squadra bolognese presenti vecchie conoscenze della Virtus, come Danilo Petrovic, Stefan Nikolic, Gherardo Sabatini e Alberto Conti, quest’ultimo in bianconero nel settore giovanile e figlio di Augusto che nel 1980/81 fece registrare con le V nere una presenza in prima squadra e una in Coppa dei Campioni (una vera famiglia di matrice bianconera, anche l’altro figlio di Augusto, Simone, è cresciuto nelle giovanili della Virtus); Alberto grande protagonista al Playground nella squadra vincente guidata da Lolli, ma soprattutto MVP dell’ultimo campionato di serie B.

Vediamo nel dettaglio il percorso delle due squadre. Le donne nel girone hanno battuto le francesi dell’Università di Caen in Normandia, poi il Politecnico di Madrid; nei quarti di finale vittoria contro le ungheresi di Eotvos Lorand, è arrivata poi la sconfitta in semifinale contro l’Università di Vienna, poi vincitrice della competizione,  e nella finalina la vittoria nuovamente contro le spagnole del Politecnico di Madrid. Podio che è il.migliore risultato di sempre per le ragazze, era arrivato finora al massimo un quarto posto.


Gli uomini hanno vinto il girone D battendo i rumeni dell’Università di Pitesti, i portoghesi dell’Università di Minho e gli universitari di Liegi; nei quarti i bolognesi hanno avuto la meglio sull’Istituto di Tecnologia di Karlsruhe, in semifinale sull’Università di Siviglia e in finale contro i lituani di Vytautas. Per il CUSB maschile si tratta del quarto titolo, dopo il tris consecutivo dal 2017 al 2019 (in precedenza anche due bronzi), sempre con Matteo Lolli alla guida.
Il capitano Elisabetta Tassinari e Alessandra Orsili tra le donne, Alberto Conti e Stefan Nikolic tra gli uomini sono stati inseriti nei migliori quintetti della manifestazione.

Diramati intanto i calendari della massima serie di pallacanestro sia per gli uomini sia per le donne: Inizio del campionato in trasferta per le due Virtus il primo ottobre: la maschile sarà a Scafati, la femminile in trasferta contro Ragusa, ma in realtà nell'Open Day di Schio..

 

IL RADUNO E LA PRE SEASON DELLA VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA FEMMINILE

tratto da www.virtus.it - 07/08/2023

 

La stagione 2023/2024 della Virtus Segafredo Bologna femminile ricomincerà ufficialmente il 21 agosto con il raduno a porte aperte ai tifosi alla Palestra Porelli a Casa Virtus Alfasigma.
I primi giorni di allenamento per le ragazze di Coach Vincent saranno dedicati alla preparazione delle consuete partite amichevoli che si svolgeranno durante la preseason.

Saranno tre gli impegni imminenti per le V nere prima dell’inizio del campionato. Domenica 10 settembre le virtussine scenderanno in campo a Rovigo contro la Reyer Venezia. La settimana successiva, la Virtus Segafredo Bologna femminile viaggerà alla volta di Sesto San Giovanni (Milano) per sfidare il Geas mercoledì 13 settembre. L’ultimo incontro della nostra preseason sarà a Castel San Pietro Terme (Bologna) il 16 settembre contro Faenza.

Gli orari del raduno alla Palestra Porelli e di tutti i match della preseason verranno comunicati prossimamente sui nostri canali ufficiali.

 

Di seguito il programma completo:

21 agosto – inizio preparazione e raduno alla Palestra Porelli

10 settembre – amichevole vs Reyer Venezia @ Rovigo, Palazzetto dello Sport

13 settembre – amichevole vs Geas @ Sesto San Giovanni (Milano), Palacarzaniga

16 settembre – amichevole vs Faenza @ Castel San Pietro Terme (Bologna), PalaFerrari


 

 

ULTIMISSIME VIRTUS

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 11/08/2023

 

La squadra femminile si radunerà, sempre alla Porelli, tre giorni prima dei colleghi maschi. La prima amichevole è prevista il 10 settembre a Rovigo contro Venezia, tre giorni dopo le ragazze bianconere saranno a Milano contro il Geas di Sesto San Giovanni, il 16 settembre a Castel San Pietro incontreranno Faenza. Intanto nella squadra femminile si sono avuti i rinnovi dei contratti di Beatrice Barberis fino al 2024 e di Francesca Pasa fino al 2025.

 

VIRTUS SEGAFREDO INSERITA NEL GRUPPO B CON CUKUROVA E PRAGA

tratto da www.virtus.it - 09/08/2023

 

Al secondo anno consecutivo di partecipazione alla FIBA EuroLeague Women, principale competizione europea femminile, la Virtus Segafredo Bologna ha scoperto le avversarie che affronterà durante la regular season dopo il sorteggio che si è tenuto oggi a Monaco di Baviera, in Germania.

Le partecipanti alla EuroLeague Women sono state estratte e divise in due gruppi, A e B. Le ragazze di coach Vincent sono state inserite nel gruppo B, insieme a Cukurova Mersin, finalista dell’edizione passata, e Praga, quarta classificata.

 

Gruppo B:

Perfumerias Avenida Salamanca
ZVVZ USK Praha
Cukurova Basketbol Mersin
Villeneuve D’Ascq LM
Basket Landes
Virtus Segafredo Bologna
Serco UNI Gyor
Vincitrice del Qualifier 3 (BC Polkowice/Besiktas)

NEWS VIRTUS FEMMINILE

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 18/08/2023
 

Nuovo arrivo in casa Virtus femminile, si tratta di Haley McCloskey Peters nasce il 17 settembre 1992 a Summit, nel New Jersey. Peters ha iniziato la sua carriera collegiale in NCAA alla Duke University. Nei suoi quattro anni in North Carolina è diventata la sesta rimbalzista all-time dell’università e durante il suo ultimo anno è stata una delle candidate al premio Preseason Naismith National Player of the Year. La carriera europea di Peters inizia subito dopo il college. Nella stagione 2014/2015 approda a Ferrol, nella Liga Femenina Endesa, per poi passare a Huelva nel 2015/16 e a Girona nel 2016/17. Dal 2017 a oggi ha orbitato nel campionato francese, la Ligue Féminine de Basket, dove dopo un’ottima annata all’ASVEL con una media di 15.3 punti, 6.1 rimbalzi e 2.3 assist a partita si trasferisce a Charleville-Mézières (Flammes Carolo). Qui partecipa alla sua prima stagione di EuroLeague Women, dove raggiunge una media di 17.6 punti, 5.6 rimbalzi e 2.9 assist. Nel 2020 veste la maglia di Villeneuve d’Ascq, per poi passare a Lattes Montpellier dove ha trascorso le ultime tre stagioni.

 

TEMPO DI RADUNI

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 25/08/2023

 

Il 21 agosto si è radunata la Virtus femminile, ma il previsto bagno di folla non c'è stato perché l'evento programmato a porte aperte si è invece svolto senza pubblico, ma gli appassionati delle V nere potranno prossimamente assistere ad un allenamento alla Palestra Porelli.

 

La Vortis della prima amichevole 2023/24 contro la Reyer a Rovigo

Zandalasini, Andrè, Consolini, Cox, Parrinello

Orsili, Dojkic, Barberis, Del Pero, Pasa,

DEBUTTO VIRTUS FEMMINILE

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 15/09/2023

 

Prima uscita stagionale per la Virtus Segafredo Bologna femminile, che ha affrontato domenica la Reyer Venezia in un’amichevole al Palasport di Rovigo. Inizia bene la Virtus con Cox in evidenza e va presto a più dieci. I primi dieci minuti vedono Bologna avanti 14-23.  Nel secondo parziale le V nere vanno subito a più undici con due liberi di Barberis, ma Venezia rimonta e sorpassa, Orsili pareggia da tre a quota 36, ma all'intervallo comanda la Reyer, 38-36. La Segafredo torna in parità, 40-40, ma la Reyer allunga prepotentemente, 57-42 al 30', con soli sei punti messi a segno dalle ragazze di coach Vincent nel terzo periodo. La gara termina poi 69-57. Esordio per le neo virtussine Cox e Consolini, assenti Rupert e la "nuova" Peters. Nelle dieci anche Flavia Parrinello  Ecco il tabellino: Del Pero, Pasa 7, Cox 9, Barberis 8, Dojkic 3, Andrè 12, Zandalasini 7, Orsili 3, Consolini 8, Parrinello.


 

 

BATTUTO IL GEAS

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 15/09/2023

 

Prima vittoria per la Virtus Segafredo Bologna femminile. Dopo la sconfitta con la Reyer, è arrivata la vittoria mercoledì a Sesto San Giovanni contro il Geas, 63-71. Debutto per Haley Peters e V nere quasi al completo. ora manca solo Iliana Rupert. Ecco il tabellino: Del Pero 2, Pasa, Peters 5, Cox 10, Barberis 2, Dojkic 12, Andrè 12, Zandalasini 25, Orsili 3, Consolini.

 

BELLISSIMO ALLENAMENTO A PORTE APERTE

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 22/09/2023

 

Giovedì della scorsa settimana, Pierre Vincent, allenatore della Virtus femminile, ha diretto l'allenamento a porte aperte. Presenti undici giocatrici, dieci titolari, con la sola assenza di Iliana Rupert, e Flavia Parrinello, la ragazza aggregata in questa fase iniziale della stagione, prima degli impegni ufficiali. Un meraviglioso allenamento di Pierre Vincent, una magnifica intesa tra le ragazze, che si impegnano al massimo e si divertono ad allenarsi. Presupposti incoraggianti in vista della nuova stagione. Il coach francese ha diretto, in inglese ed italiano, esercizi con il pallone estremamente interessanti dal punto di vista tecnico. Tra le altre cose l'allenatore ha insistito molto sulle posizioni in campo e sull'attitudine ad andare a rimbalzo. Alla fine foto ed autografi con i tifosi. Novanta minuti volati via in un bellissimo clima.

 

Zanetti con la squadra al taglio della torta in occasione dell'aperitivo di inizio stagione

VITTORIA A CASTEL SAN PIETRO CONTRO FAENZA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 22/09/2023

 

La Virtus femminile batte Faenza 73-71 a Castel San Pietro. Ecco il tabellino Del Pero, Pasa 2, Peters 17, Parrinello 3, Barberis 12, Dojkic 20, Andrè, Zandalasini 6, Orsili 3, Consolini 10. Il primo quarto si era concluso 21-17 per le V nere, ma la Virtus aveva avuto anche sette punti di vantaggio sul 16-9. Il secondo quarto è caratterizzato da un recupero della squadra romagnola che porta Faenza in vantaggio all'intervallo, 37-42. Nel terzo periodo la formazione felsinea riprende il comando della gara e al 30' è avanti 54-52. Equilibrio anche nell'ultimo quarto, ma la Segafredo vince in volata 73-71 con un canestro decisivo di Zandalasini allo scadere.

Festa per la Supercoppa, primo trofeo della Virtus femminile

REGINE E RE DI (SUPER)COPPE

di Ezio Liporesi - Cronaache Bolognesi - 29/09/2023

 

A Pordenone Supercoppa femminile e semifinale Virtus-Reyer. V nere ancora senza Ruper che ha appena concluso ii suoi impegni in WNBA con l'eliminazione dai playoff della sua squadra gli Atlanta Dream. Brutta partenza bolognese, sotto 4-0, poi 8-2, poi 13-4. La Segafredo si rifà sotto e un 2+1 di Dojkic firma il 16-13, ma le lagunari piazzano sei punti consecutivi, 22-13. Nove lunghezze da recuperare anche a fine primo quarto per la squadra di Pierre Vincent, 26-17. Peters da due,  Zandalasini da tre, canestro di Andrè e 0-7 Bologna che si porta a meno due, 26-24. Nuovo piccolo allungo Reyer, 30-24, ma la Virtus questa volta risponde con 16 punti consecutivi: tripla di Cecilia, Cox da due, tripla e canestro da due di Dojkic, quattro punti di Andrè inframmezzati da due di Peters e bianconere avanti, 30-40, parziale di 4-23. Nel finale di periodo la Reyer recupera qualcosa e all'intervallo si va sul 35-42. Zandalasini e Dojkic aprono il secondo quarto e la Virtus vola al massimo vantaggio, 35-46, Venezia reagisce e si avvicina, 44-49. Bologna torna a più dieci, lo firma con una tripla Zandalasini, 47-57, poi Cecilia fa due su due in lunetta ed è il nuovo massimo vantaggio, 47-59. Il terzo periodo termina 49-59. Tripla di Peters, gran canestro di Dojkic allo scadere dei 24 secondi, rubata di Andrè che vola in contropiede, 49-66. Un parziale di 10-1 riapre la gara, 59-67. Due su due in lunetta importante di Andrè. Zandalasini sfrutta un tecnico, 59-70. Venezia arriva a meno sette, 63-70, ma Andrè a rimbalzo offensivo mette due punti fondamentali, 63-72. Finisce 65-74, con 20 punti e 9 rimbalzi di Andrè, 17 di Zandalasini e 15 di Dojkic.

Nel pomeriggio in cui Massimo Antonelli, che con la Virtus vinse la Coppa italia del 1974 e lo scudetto del 1976, porta il suo Tam Tam e la sua Music Basket a Bologna alla Polisportiva San Mamolo, la Virtus pallacanestro compie una doppia impresa in Supercoppa. Le donne a Pordenone battono in finale Schio che le aveva sconfitte nelle ultime quattro finali, due di campionato, una di Supercoppa e una di Campionato, e conquistano il loro primo trofeo dopo l'antipasto dello scudetto 3contro3 vinto alla fine della stagione scorsa; gli uomini a Brescia battono gli eterni rivali di Milano in semifinale. Le due partite sono quasi in fotocopia Un primo tempo tutto sommato equilibrato con strappi ora dell'una, ora dell'altra squadra e un risultato a favore delle formazioni bolognesi al 20': 32-36 la femminile, 32-34 la maschile. Nel terzo quarto una fuga che sembra promettente, più nove le ragazze, più undici gli uomini, ma contro Schio e Milano non può bastare. Infatti venete e lombardi sorpassano nel finale di gara, ma le V nere hanno la forza di reagire e trionfare in entrambi i casi di cinque punti: 65-70 e 73-78. Due successi che sono anche quelli dei coach: Pierre Vincent ha dato quella convinzione che non erano riusciti a dare i suoi predecessori sempre in soggezione contro Schio; Luca Banchi, appena arrivato, con una squadra non sua ha dato entusiasmo e certezze ad un ambiente e una squadra che veniva da un'estate depressa. Vediamo queste due gare nel dettagli, non senza segnalare che sabato erano in contemporanea alle 18 due Supercoppa, con la semifinale maschile Virtus-Olimpia, la sfida classica della pallacanestro italiana, gara che tra l'altro ha deciso gli ultimi tre campionati, e la finale di Supercoppa femminile Virtus-Schio, il confronto che ha deciso gli ultimi due scudetti e che vedeva le squadre incontrarsi per la quarta volta in una finale, tra campionato, Coppa Italia e Supercoppa.

Anche in finale contro Schio la Virtus parte male, 8-1, ma le triple di Pasa e Zandalasini e il canestro di Peters portano avanti Bologna, 8-9. Verona da tre e Schio comanda di nuovo, ma Zandalasini firma la tripla dell'11-12, Dojkic quella del 13-15, Peters quella del 15-18, ancora Dojkic quella del 19-21, così con i canestri pesanti la Segafredo chiude sopra il primo quarto. Sottana pareggia a inizio secondo quarto, ma poi la Virtus prende un vantaggio che supera i quattro punti solo in un'occasione, quando Cox segna il 26-32. All'intervallo 32-34 per la squadra felsinea. A inizio terzo quarto Cox firma da oltre l'arco prima il più sette da oltre l'arco, 32-39, poi il più otto, 34-42. Il vantaggio tocca anche il più nove quando Pasa fa uno su due in lunetta, 38-47. Schio rimonta e arriva a meno due sul 48-50, poi sul 53-55 che chiude il terzo quarto. Nell'ultimo periodo le venete mettono il naso avanti, 55-53 e 57-55. Tre liberi di Cox per il sorpasso, 57-58. Pasa da tre, 57-61, ancora Francesca da due, 58-63. Zandalasini firma il 61-65, ma Schio pareggia, 65-65. Tripla di Cox a 16 secondi, poi Lauren va a stoppare la tripla di Sottana e Dojkic dalla lunetta la chiude, 65-70. Supercoppa a Bologna. Cox 21 punti e 11 rimbalzi e tanti punti decisivi, è lei l'MVP; 14 punti di Dojkic e 11 di Zandalasini.

A Brescia segna prima Milano, ma Belinelli firma tre liberi, 2-3. Molto equilibrio in tutto il quarto, mai si supera il possesso di vantaggio ed è Pajola a firmare il 12-14 che chiude il periodo. Due punti di Smith danno il primo vantaggio superiore ai tre punti, 18-23, ma l'Armani risponde con un 10-0, 28-23, poi sale a più sette, 32-25. Due liberi di Hackett, una schiacciata di Cordinier, un canestro di Abass e la tripla allo scadere di Hackett costruiscono lo 0-9 che porta Bologna in vantaggio nuovamente al 20'. Milano sta aggrappata a Bologna, poi la Virtus allunga e Smith da oltre l'arco segna il 44-55. La squadra milanese recupera qualcosa e al 30' il punteggio è 53-59. Inesorabilmente il vantaggio Virtus si assottiglia e Pangos sorpassa 69-68. Due liberi di Shengelia riportano sopra Bologna, 69-79, mentre Mirotic ne mette uno solo, 70-70. Tripla di Belinelli a 1'41", poi Mickey fa quattro liberi, 70-77. Bortolani fa tripla con fallo, ma sbaglia l'aggiuntivo, Cordinier fa 1 su 2 in lunetta e finisce 73-78. Virtus in finale. Per il capitano 15 punti, 13 di Shengelia e Mickey.

In finale le V nere partono 10-0 con tripla e due schiacciate di Cordinier, il canestro pesante di Shengelia,  poi 14-1 su un'altra tripla di Shengelia (fin qui 8 Isaia e 6 Toko), La Segafredo continua la marcia e chiude il primo quarto 27-10 su un canestro di Mickey. Nel secondo periodo la Virtus tocca il +19, 34-15, poi allenta un po' la morsa difensiva e Brescia torna a meno otto, 40-32. Nel finale Bologna si allontana nuovamente, 48-35 al 20'. Brescia regge fino al 55-43, poi la Virtus scappa verso il 76-43 di fine terzo quarto e prosegue ancora fino al punteggio di 82-43, un 27-0 con la Germani che sta quasi sette minuti senza segnare. Le V nere toccano il +39 sul canestro di Pajola del 95-56, poi chiudono sul 97-60, con 17 punti di Cordinier, 15 di Shengelia (MVP) e Mickey che curiosamente ne avevano segnati entrambi 13 in semifinale. Per la Virtus è la quarta supercoppa maschile: le V nere vinsero la prima edizione nel 1995, poi partecipò a nove edizioni senza vincere (otto finali e una semifinale) e adesso è alla terza vittoria consecutiva. Il nuovo coach Banchi, che ha portato sicuramente entusiasmo e carica nuova in un ambiente un po' depresso, ma anche voglioso di rivincite, come ha sottolineato capitan Belinelli nella presentazione della squadra di giovedì scorso davanti a tanti tifosi, ha battuto le due squadre contro cui Scariolo perse le ultime due finali, Brescia in Coppa Italia e Milano in campionato, ma va anche ricordato che il precedente allenatore aveva fatto due su due in Supercoppa. Per la Virtus una splendida doppietta di Supercoppa femminile e maschile in due giorni. Nell'epoca Zanetti, in 7 anni 13 finali con la maschile, partendo dalla A2, in 4 anni 6 finali con la femminile partendo dal nulla.


 



 

 

LA VIRTUS FEMMINILE RICEVUTA DAL SINDACO. ZANETTI: BISOGNA PARLARNE DI PIU’

tratto da bolognabasket.it - 28/09/2023

 

La Virtus femminile – fresca vincitrice della Supercoppa – è stata ricevuta in Comune dal sindaco Matteo Lepore.
Nell’occasione Massimo Zanetti e Luca Baraldi hanno parlato a TRC.

Zanetti – Già da qualche anno speravamo di vincere qualcosa, ed è successo. Non c’era mai stata una squadra così forte a livello regionale, ed è qualcosa che mette le nostre ragazze in linea con i maschi. Ci sarebbe bisogno di parlare di più delle ragazze, perchè troppi – anche a livello di media – le tengono in un angolino e non danno loro il giusto spazio. Ma è giusto ricordarle e spronarle, anche perchè nelle scuole l’80% delle ragazzine sceglie di giocare a basket, è importante. Speriamo che facciano bene in Eurolega, penso che lo faranno, in campionato lotteremo per lo scudetto contro Schio come sempre.

Baraldi – Siamo felici che le ragazze abbiano ottenuto uno degli obiettivi che ci aveva dato la proprietà. Siamo convinti che sarà un altro anno in cui saremo competitivi, sarebbe bello arrivare ai playoff di Eurolega. E’ stata un’accoppiata di vittorie mai vista in Europa, è la prova del valore di questa società. Il ruolo della proprietà è fondamentale e di grande carica per tutti. La maschile ha ottenuto una grande vittoria con Milano, che ci ha dato la carica per il dopo. E’ come aver fatto il pieno di benzina, speriamo ci sia utile in Eurolega. Iniziamo contro squadre abbordabili, e dobbiamo ottenere subito punti per provare ad arrivare ai playoff. Sicuramente il cambio di allenatore ci ha dato energia positiva.

Queste le dichiarazioni della capitana Cecilia Zandalasini ai media presenti: “Siamo molto orgogliose di questa Supercoppa, il primo trofeo per la Virtus Segafredo Bologna. Per noi è un trofeo speciale. Anche se è risaputo che la Supercoppa, essendo il trofeo che ci si aggiudica nel precampionato, può avere un valore relativo, per noi invece è un traguardo storico. È il primo trofeo della storia del club e per questo lo festeggiamo molto volentieri. Sicuramente vincere aiuta a vincere, alza lo spirito e gli animi, siamo ancora molto felici e siamo ancora sulle ali dell’entusiasmo per iniziare il campionato questo weekend. È chiaro che battere Schio non è mai un’impresa facile, loro sono sempre una squadra al top, sempre molto preparate e pronte e per quello ha un sapore speciale. È chiaro che adesso inizia il campionato e ci sono tante altre squadre molto competitive, sicuramente noi siamo una di quelle squadre che tutti vorranno battere. Quando si gioca contro di noi saranno tutte un po’ più agguerrite, noi dobbiamo semplicemente allenarci tanto ed essere pronte per tutti i match. Da inizio anno siamo un super gruppo, stiamo bene insieme, molte di noi giocano insieme da tanti anni ma anche le nuove arrivate si sono integrate subito molto bene. Tra di noi non è cambiato nulla, anzi, come ho detto prima ci siamo coese di più nel festeggiare questa vittoria insieme. Quando scendiamo in campo, che sia per partita o per allenamento, riusciamo tutte ad essere molto professionali e sappiamo qual è il nostro obiettivo comune, che è quello di vincere più le partite possibili ed essere competitive sia in Eurolega e arrivare il più lontano possibile in campionato. Essere qui ci rende estremamente orgogliose, volevamo portare questo trofeo a Bologna anche per questo, è una città che vive di sport e principalmente di pallacanestro. Vincere qui a Bologna ha un sapore speciale proprio per questo.”

Virtus femminile ricevuta in Comune dal Sindaco

Cinili, P. Vincent, Rupert, Babreri, Zandalasini, Del Pero, Consolini, Parrinello, Peters, Cox, Del Santo, H. Vincent, Villani

l'Assessora allo Sport Li Calzi, Dojkic, Pasa, Zanetti, il Sindaco Lepore, Orsili, Andrè, G. Campanella, Sartorio

 

POSITIVO OPENING DAY

di Ezio Liporesi - Cronaache Bolognesi - 06/10/2023

 

Nell'opening day di Schio la Virtus affronta Ragusa. Dopo l'iniziale 15-9, la squadra di Vincent ha azionato l'acceleratore e ha chiuso il primo quarto 17-22. Il parziale si è esteso fino al 17-24 (2-15). Nel secondo periodo la Segafredo ha toccato il più 12 sul 24-36

poi ha chiuso 30-38 all'intervallo, ma il terzo quarto è negativo e al 30' siciliane avanti 51-48. André e una tripla di Rupert, al debutto stagionale, riportano Bologna di nuovo avanti, 51-53. Thomas pareggia dalla lunetta, Zandalasini fa canestro e aggiuntivo, ma Spreafico impatta con la tripla. Zandalasini subisce fallo e sfrutta il tiro libero per il tecnico a coach Lardo, ex Virtus maschile e femminile, e anche i due tiri liberi per un fallo immediatamente successivo, 56-59. Rupert allunga ma Thomas riporta Ragusa ad un solo possesso, 58-61. Canestro di Pasta, poi di Rupert 58-65. Con un parziale di 4-0 la gara torna in discussione, 62-65, ma arrivano triple pesanti: Peters per il 62-68 e Zandalasini per il 64-71. Spreafico segna da tre punti, ma Pasa è fredda in lunetta, 67-73. Per Zandalasini 18 punti, 12 di Peters e André, 11 di Rupert, 8 di Pasa, 5 di Consolini, 3 di Cox, 2 di Dojkic, 2 di Del Però. Non ha segnato Orsili, non entrata Barberis.


 

 

ESORDIO VINCENTE IN EUROLEGA CONTRO POLKOWICE

di Ezio Liporesi - Cronaache Bolognesi - 06/10/2023

 

Dopo la splendida vittoria in Supercoppa, conquistato il primo trofeo battendo per la prima volta Schio in una finale al quinto tentativo, dopo essere stati ricevuti in comune, dopo la vittoria all'esordio in campionato dell'Opening Day di Schio contro Ragusa, e all'indomani delle polemiche per il trasferimento a Cento della gara di sabato prossimo valevole per la seconda giornata del massimo campionato femminile, le V nere di coach Pierre Vincent debuttano in Eurolega contro Polkowice dando inizio alla terza stagione europea, seconda di Eurolega per la squadra bianconera. Si gioca al palaDozza. Il primo quintetto della Segafredo è Pasa, Dojkic, Zandalasini, Andrè e Cox. Dopo il primo canestro polacco, la Virtus prende in mano la partita e vola 21-11, sulla tripla di Consolini, la quarta delle V nere, dopo le due di Dojkic e una di Zandalasini. Nel finale la squadra polacca ricuce e il primo quarto termina 23-20. Nel secondo periodo la squadra di casa torna a più dieci sul canestro pesante di Zandalasini, 37-27. All'intervallo punteggio di 45-39, con 15 punti di capitan Zandalasini. Grande partenza della Virtus nel terzo quarto: un parziale di 22-6 la porta sul più ventidue, 67-45. Un parziale di 4-13 riduce notevolmente il distacco, 71-58, ma cinque punti in una decina di secondi di Zandalasini, lo riportano a proporzioni molto confortevoli, 76-58. La Virtus parte sparata anche nell'ultimo quarto e va sul più 25, 88-63 firmato da un uno su due in lunetta di Cox, poi un piccolo rallentamento finale e la gara si chiude 90-69. Zandalasini 23 punti con 3 su 4 da due, 4 su 6 da tre e 5 su 7 ai liberi, più 6 rimbalzi e 4 assist; Dojkic 19 punti, 2 su 2 da due punti, 4 su 6 da tre e 3 su 4 ai liberi; Andrè 12 punti e 7 rimbalzi; Peters 11 punti; Cox e Rupert 8; Consolini 5; Pasa e Del Pero 2; non hanno segnato Orsili e Barberis, quest'ultima entrata negli ultimi cinque minuti con una maschera protettiva. Tanta gente e molto entusiasmo per una Virtus che gioca veramente un bel basket e ha sempre condotto a parte lo 0-2 iniziale.

Esordio casalingo il 4 ottobre in Eurolega, vittoria contro Polkowice

Pasa, Dojkic, Consolini, Peters, Rupert, Zandalasini, Andrè, Parrinello, Cox

Barberis, Del Pero, Orsili

 

VIRTUS BATTE BRESCIA A CENTO

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 13/10/2023

 

Virtus a Cento dopo i contrasti tra Comune e Virtus Pallacanestro, che però ne l frattempo hanno trovato un accordo e quindi l'esilio non si ripeterà. C'è Massimo Zanetti, ma ci sono anche Daniele Fornaciari e Alberto Seravalli e ci sono veramente tanti tifosi. Subito 8-0 Virtus grazie ai canetsri di Dojkic e alle triple di Zandalasini e della stessa Ivana. Brescia, con la ex bianconera Tassinari, reagisce bene e arriva a meno uno, 15-14. Rupert, Dojkic e ancora Rupert costruiscono il 21-14 di fine primo quarto. Nel secondo quarto Brescia torna a ameno quattro, 23-19, ma un 10-0 scava un solco, 33-19. La Segafredo continua la marcia, 44-26 firmato Dojkic, poi al riposo si va sul 44-28. In apertura di terzo quarto Cox riporta le V nere a più 18, 46-28, e il distacco oscilla sempre i 18 punti (61-43 firmato Rupert) e i 13 a cui Brescia è tornata ben cinque volte, l'ultima sul 61-48 di fine terzo periodo. La resistenza bresciana finisce qui, nell'ultimo quarto Bologna parte con un 12-0 iniziato da Rupert e chiuso da Peters, 73-48, poi la gara termina 77-53 con 16 punti di Rupert (più 15 rimbalzi), 15 di Dojkic, 11 di Cox, 10 di Pasa (più 4 assist), 8 di Peters, 6 di Andrè e Zandalasini, 3 di Del Pero, 2 di Consolini; non hanno segnato Barberis e Orsili. Quinta vittoria delle ragazze di coach Vincent in 5 gare ufficiali.

 

SPLENDIDO SUCCESSO DELLA VIRTUS IN UNGHERIA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 13/10/2023

 

 

La prima trasferta europea della stagione per la Virtus femminile è in Ungheria, a Gyor. Primo canestro di Andrè (già un segnale della serata) su assist di Cox,  due liberi di Dojkic,un canestro di Cox imbeccata da Pasa, Zandalasini su assist di Dojkic, Andrè servita da Zandalasini ed è subito 0-10. Reazione della squadra di casa che trona a meno due, 12-14, ma la Virtus riparte e va 14-20, fissato da un canestro di Rupert, poi

chiude il primo quarto 16-20. Per oltre 3 minuti il vantaggio bolognese oscilla tra i 3 e i 7 punti poi Gyor arriva a meno uno, 27-28, ma Bologna non si fa superare, anzi allunga nuovamente a più 8, 31-39 e 33-41, poi si va al riposo sul 35-41. Buon inizio del terzo quarto per le ungheresi che pareggiano 43-43, unica parità nella gara dopo lo 0-0 iniziale. Ancora la Segafredo capace di rilanciarsi con dieci punti consecutivi, 43-53 su canestro di Andrè e assist di capitan Zandalasini. La Virtus allunga ulteriormente, 46-58 (parziale di 3-15), ma arriva il 10-0 casalingo, 56-58. Segna Andrè su assist di Petres, 56-60 al 30'. La tripla di Rupert dà il 57-63, quella di Peters il 59-66, poi arrivano i due liberi di Andrè e il canestro pesante di Dojkic, 59-71, parziale di 3-13. Le ungheresi tornano a meno otto, ma la tripla di Del Pero su assist di Rupert dà il 63-74 ma c'è subito la replic della formazione che gioca in casa, 66-74. Uno su due di Zandalasini, poi non si segna per oltre un minuto e mezzo, digiuno spezzato dalla Virtus con Rupert, 66-77. Gyor fa lo sforzo estremo e arriva a meno sei, 71-77. Zandalasini per Rupert, poi Rupert per Andrè, 71-81 e gara in ghiaccio. Finisce 74-85 sulla tripla di Rupert. Andrè 24 punti, 11 su 14 e 2 su 3 in lunetta più 6 rimbalzi; Zandalasini vicina alla tripla doppia con 9 punti, 11 rimbalzi e 9 assist in 32 minuti, Rupert 17 punti,7 rimbalzi e 4 assist, Dojkic 16 punti in 31 minuti, Peters 10 punti 5 rimbalzi e 3 assist, Cox 4 punti, Del Pero 3, Pasa 2 più 9 assist in 31 minuti. Assente Barberis, le altre dieci giocatrici sono scese in campo, Orsili e Consolini non hanno segnato. Ben 28 assist di squadra.

 

SETTIMA MERAVIGLIA A BATTIPAGLIA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 20/10/2023

 

A Battipaglia la Virtus domina, vincendo tutti i quattro periodi, 8-17 i primi due, 21-26 il terzo, 10-16 l'ultimo. Migliore realizzatrice come in coppa ancora André, 15 punti (più 7 rimbalzi), poi Dojkic e Rupert con 13 (più 4 assist), Peters con 8 (e 9 rimbalzi), Pasa con 7, Zandalasini e Consolini con 6, Del Pero e Barberis con 4. Non ha segnato Orsili, non è entrata Cox. Un minuto e mezzo di errori poi due canestri di André, 0-4. Del Pero firma il 3-12, Rupert con due liberi il 6-17. La Segafredo nel secondo quarto parte con 9 punti consecutivi (5 di André), 8-26. Zandalasini chiude con un canestro il secondo quarto, 16-34. Consolini realizza il paniere del più venti, 16-36; Pasa segna, ruba palla e segna ancora, i suoi quattro punti fissano il 25-46. Di André il 30-58 dopo quattro punti di Dojkic, che segna anche il 30-60. Il terzo quarto termina 37-60. Peters firma il 37-62, poi un recupero del PB63 Lady con un parziale di 10-2, 47-64, ma Bologna chiude la gara con 12 punti consecutivi, 47-76. Settima vittoria consecutiva in gare ufficiali per le ragazze di coach Vincent.


 

 

VIRTUS FEMMINILE CAPOLISTA SOLITARIA IN EUROLEGA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 27/10/2023

 

Tra Virtus e Avenida era in palio il primato nel gruppo B di Eurolega essendo le due squadre rimaste le sole ancora imbattute. Nei primi sei minuti e mezzo più spesso in vantaggio la squadra spagnola, anche se con scarti mai superiori al singolo possesso, poi sull'11-12 l'accelerazione bolognese: triple di Dojkic, di Pasa e, dopo due liberi della stessa Francesca, di Rupert, parziale di 11-0 e Segafredo avanti 22-12. Dopo il canestro di Rodriguez, canestri di Andrè e Peters su due assist di Rupert, 26-14 al 10'. Nel secondo Periodo le V nere toccano due volte il più 14, sul 30-16 e sul 32-18, entrambi firmati Pasa. Un parziale di 2-11 riporta sotto la squadra spagnola, 34-29. Due canestri ancora di Pasa fanno ripartire Bologna, 38-29, poi allo scadere la tripla di Rupert, 41-31. Nel terzo parziale il vantaggio bianconero oscilla tra gli 11 e i 16 punti (toccati più volte), poi allo scadere ancora la tripla di Rupert per il massimo vantaggio, 64-47. Assist di Zandalasini per Dojkic e Virtus a più 19, 66-47. A 5'30"Bologna conserva ancora 15 punti di margine, 71-56, ma un parziale di 3-11 impensierisce le V nere, 74-67. Fin lì il bottino è stato costruito da Dojkic, 19 punti, Rupert 15, Pasa 13 (tutti nel primo tempo), Peters 12, Andrè 10, Cox 5, con Consolini, Del Pero e soprattutto Zandalasini, lungamente impiegata ma con solo 4 tiri sferrati e nessuno a bersaglio, rimaste a secco, mentre Orsili e la neolaureata Barberis non sono entrate. Qui, però, capitan Cecilia ha tolto le castagne dal fuoco, prima con la tripla del 77-67, poi con i liberi del 79-70, cinque punti fondamentali considerato che la gara si è chiusa, senza grandi patemi, ma con solo quattro punti di margine, 79-75. Rimbalzi; 9 per Peters, 8 Zandalasini, 6 Andrè. Assist: 5 Pasa e Dojkic, 4 Zandalasini. Virtus capolista solitaria del gruppo B, per l'entusiasmo di patron Zanetti, presente alla gara. Continua il momento magico della Virtus: la femminile con 8 vittorie su 8 gare, una Supercoppa vinta, il primato in campionato e il primato solitario nel girone di Eurolega; la maschile con 7 successi in 8 gare, una Supercoppa vinta, il primato in campionato e il quarto posto in Eurolega dopo tre turni. Totale 15 su 16.

 

A FATICA ARRIVA ANCHE LA NONA CONTRO FAENZA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 27/10/2023

 

Contro Faenza 5 punti di Rupert per il 5-0, la tripla di , Zandalasini dell'8-2 sembrano fare andare in discesa la gara, ma non sarà così. Faenza si avvicima, 8-7, impatta, 12-12, sorpassa, 17-21. Il primo quarto termina 19-21, grazie al canestro di Peters. La Virtus sprofonda a meno dieci, 19-29, poi a meno dodici, 23-35. Tripla di Zandalasini, poi di Dojkic, ancora capitan Cecilia da due, 1 su 2 in lunetta di Cox, un 9-0 per il 32-35. Rupert segna il 34-37, Dojkic impatta da tre, Cox questa volta fa doppietta ai liberi, 39-37, parziale di 16-2. Ancora di Peters l'ultimo canestro del periodo, ma questa volta vale il +2, 41-39 a metà gara. Peresson sorpassa da tre, Pasa da due, 43-42. Andrè con due liberi fa il 45-43, Peters allunga, 47-43. Di Peters anche il 51-46 e, naturalmente, dopo un libero su due di Andrè, l'ultimo cesto del quarto, 54-46. Per Haley 8 dei 13 punti bianconeri del terzo periodo. Fenza ricuce subito, 54-52. Importante tripla di Zandalasini che poi prende fallo sul tiro da oltre l'arco e ne mette due su tre, 59-52. Rupert segna il 61-54, Dojkic due liberi, 63-54, ma le romagnole tornano in corsa, 63-60. Andrè da due, ma Peresson da tre, 65-63. Dojkic da due,e da tre, poi Andrè, 72-63 a poco più di un minuto, la gara è vinta, finisce 74-69. Per Peters 16 punti, 15 di Dojkic e Zandalasini (per Cecilia anche 6 rimbalzi e 4 assist), 11 di Rupert con anche 7 rimbalzi, 9 di Andrè, 4 di Cox (8 rimbalzi), 2 per Pasa (5 assist) e Orsili. Non hanno segnato Barberis, del Pero e Consolini. Nono successo in gare ufficiali per le V nere al femminile.

 

PRIMA SCONFITTA PER LA VIRTUS FEMMINILE

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 27/10/2023

 

A Lille la Virtus parte male, 8-0, poi 15-5. Cox sforna un assist per Pasa, poi Lauren ne riceve uno da Dojkic e mette la tripla, 15-10, ma è solo un lampo, perché le francesi volano via, 27-10. La Segafredo limita i danni al 10', 29-16. Dojkic firma un meno sette, 31-24, capitan Zandalasini un meno sei, su assist della stessa Ivana, 34-28, poi Cecilia dà un assist ad Andrè per un altro meno sei, 36-30, ma all'intervallo Lille avanti 39-30. Una tripla di Rupert su assist di Zandalasini riporta Bologna a meno sette, 40-33, poi Zanda segna il meno cinque, 40-35. Un 14-2 della squadra di casa fa molto male, 54-37. Bologna reagisce con Dojkic e tripla di Peters, 54-42. Lille allunga, 61-42 ma la Virtus chiude a meno tredici il terzo quarto grazie alle triple di Consolini e Rupert, 61-48. La Segafredo ricompare a meno nove, 61-52 di Rupert, parziale di 0-10. La squadra di casa riparte e Bologna ritorna a meno nove solo verso la fine della gara, 71-62, prima di subire gli ultimi 7 punti. Finisce 78-62. Per la Virtus 14 punti di Zandalasini, 12 di Cox e 11 di Dojkic. Dopo nove vittorie è la prima sconfitta in gare ufficiali per le ragazze di coach Vincent.

 

LA PRESENTAZIONE UFFICIALE DI VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA FEMMINILE

tratto da www.virtus.it - 30/10/2023

 

Si è svolta questa mattina, lunedì 30 ottobre, presso la sede di Zola Pedrosa del Gruppo FAAC, la presentazione ufficiale di Virtus Segafredo Bologna femminile.

Presenti per l’occasione Andrea Moschetti, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo FAAC, Sabrina Cinili, Club Manager di Virtus Segafredo Bologna femminile, Pierre Vincent, Head Coach della squadra e tutte le giocatrici virtussine.

Tanti i dipendenti dell’azienda sponsor che hanno voluto presenziare durante l’evento, terminato con foto e richieste di autografi per tutte le giocatrici, un momento utile per unire sempre di più squadra e il Jersey Sponsor della V Nera femminile.

 

Cinili, H. Vincent, G. Campanella, Orsili, Andrè, Resta, Del Pero, Pasa, Dojkic, il presidente e amministratore delegato FAAC Moschetti, Barberis, Zandalasini, Peters, Consolini, Cox, Rupert, P. Vincent, Villani.

ALTRA SCONFITTA A SAN MARTINO DI LUPARI

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 03/11/2023

 

A San Martino di Lupari la Virtus parte 0-4 con Dojkic e Pasa, ma va sotto 7-4. Pareggia con un 2+1 di Andrè, poi va sotto 18-7 al 10'. Il parziale continua, 20-7, .finalmente dopo 6 minuti di astinenza segna Del Pero, ma la squadra di casa tocca il 20, 33-13. Un parziale di 0-7 riporta Bologna a meno 13, che è anche divario a metà gara, 35-22 San martino di Lupari tocca il più 15, 37-22, poi la Segafredo torna a meno nove, 39-30, subito ricacciata a meno 15, 45-30, poi 47-32. Bologna risale a meno nove, 50-41, ma nuovamente respinta a meno 16, 57-41, prima del 57-42 di fine terzo quarto. Subito il 59-42, poi il solito recupero fino a meno nove, 59-50, ma la squadra di casa si riporta a +14, 65-51 firmato dall'ex D'Alie. Solo nell'ultimo minuto una tripla di Peters porta le V nere a meno sette, 67-60, che è anche il risultato finale. La convocazione massiccia in nazionale, con 3 chiamate, Zandalasini, Pasa e Andrè, più Del Pero a disposizione non è stata festeggiata nel migliore dei modi. L'ex D'Alie, 36 anni il 31 ottobre, 25 punti. Tra le 11 scese in campo per Bologna, 13 di Andrè, 10 di Zandalasini, Pasa e Dojkic. Una sola tripla a segno, quella nell'ultimo minuto.

LA VIRTUS PERDE IN CASA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 03/11/2023

 

Contro Cukurova Basketbol Mersin la Virtus parte male, 0-9. I primi due punti sono due liberi di Zandalasini, il primo canestro su azione la tripla di Cox per il 5-13, ma Bologna finisce a meno 12, 5-17, poi 8-20. Un parziale di 8-0 porta Bologna al 16-20 di fine primo quarto. La Segafredo inizia ottimamente anche il secondo periodo, con un 4-1 chiuso da Cox su assist di Barberis, 20-21, parziale di 12-1. Quindi un fallo di Cox viene giudicato intenzionale, una fischiata che non ci trova d'accordo, ma così la squadra ospite riprende fiato, 20-29. Cinque punti di Rupert e due di Zandalasini riportano sotto la Virtus, 27-29, e c'è anche l'occasione del pareggio: fallisce il tiro Cecilia, rimbalzo Rupert, sbaglia Pasa in entrata, rimbalzo Andrè che appoggia ma la palla non ne vuole sapere di entrare e la Virtus scivola indietro, 38-30. Qui un netto fallo su tiro di Dojkic non viene fischiato si va dall'altra parte e Ivana salta sulla finta di Williams, le ricade addosso e cade malamente a terra ed è costretta ad uscire. Un libero su due di Williams fissa il 39-30 del 20'. Nel finale Vincent ha rinunciato a Cox e Andrè entrambe con 3 falli. per Bologna solo Zandalasini è andata in lunetta (3 su 4), la squadra ospite ha usufruito di 10 tiri liberi. Nel terzo quarto la Virtus sprofonda a meno 16, 35-51, su un gioco da 4 di Maubrey (che già fece male alla Virtus con la maglia di Schio) ma piazza un parziale di 6-0, chiuso da un gioco da 4 stavolta di Zandalasini, 41-51. Un 5-0 ricaccia indietro Bologna, 41-56, ma una tripla di Cox chiude un altro momento favorevole a Bologna, 50-59 e Rupert fallisce in chiusura la tripla per un ulteriore avvicinamento. Nell'ultimo quarto la Virtus finisce a meno 17, 56-73, la squadra ospite gioca con il cronometro, ma la Segafredo ha il merito di segnare gli ultimi 9 punti della gara, 65-73. per Zandalasini 22 punti, Rupert 14, Cox 12, Pasa 9, Peters 8, Barberis, Andre e Dojkic non hanno segnato; Del Pero, Orsili e Consolini non sono entrate. Terza sconfitta consecutiva per la Virtus, la seconda in Eurolega e la prima tra le mura amiche.

 

TUTTO FACILE CONTRO MILANO

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 10/11/2023

 

Arriva Repower Sanga Milano e c'è in campo Ivana Dojkic che aveva dovuto uscire nel secondo quarto della gara di Eurolega di mercoledì 1 novembre. Anzi Ivana segna subito la tripla del 3-0, inizio di un parziale di 15-0 che fa sembrare il tabellone quello di Wimbledon. Dopo oltre sette minuti di gara la squadra milanese va a bersaglio con due liberi (15-2), mentre il primo canestro su azione lo realizza nell'ultimo minuto (20-4), poi Zandalasini firma la tripla del 23-4 di fine primo periodo. Nel secondo quarto la Segafredo si porta sul 40-15, altro punteggio tennistico, poco dopo Cox segna il 42-17, risultato con cui si va all'intervallo. Nel terzo quarto il divario supera anche la terza decina ed è ancora Cox a fissare il risultato di fine quarto con due tiri liberi, 65-34. Da più di tre minuti era già in campo un quintetto con Orsili, Del Pero, Consolini, Barberis e Cox. Con l'unica variante di Peters che a inizio periodo prende il posto di Cox, è anche lo schieramento che disputa l'ultimo quarto, nel quale coach Vincent non effettua alcun cambio. Massimo vantaggio siglato da Peters, 74-39, poi la gara termina 80-51. A parte Andrè che ha giocato solo gli ultimi 3 minuti e mezzo del primo quarto senza segnare, poi è scesa per un problema fisico, le altre ragazze schierate hanno segnato giocando dai 30 minuti di Peters ai 14 di Zandalasini, che ha segnato 19 punti, poi Peters 13, Cox 11, Dojkic 10, Rupert 8, Barberis 6, Pasa 5, Consolini e Del Pero 3, Orsili 2.

 

VIRTUS IN EMERGENZA VINCE A CAMPOBASSO

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 24/11/2023

 

A Campobasso fuori ancora Andrè, mentre Pasa e Zandalasini ci sono ma non giocano. Rupert pareggia 2-2, poi 6-6, ma nel primo quarto sempre avanti La Molisana, anche con sette punti di margine, 14-7 e 17-10. Il primo quarto termina 17-12. Orsili da tre, poi Cox ed è di nuovo pareggio, 17-17. Ancora parità a 19 con Peters. Cox da oltre l'arco firma il primo vantaggio bolognese, 21-22, poi Lauren si ripete e arriva anche la tripla di Orsili, 21-28. La squadra di casa si riavvicina due volte a meno tre, ma in entrambi i casi è Peters a respingerla a meno cinque, poi arriva la tripla di Dojkic, 27-35. Il secondo quarto termina 27-35. Il terzo periodo inizia con due liberi di Rupert e un canestro di Cox, 29-39. Due liberi di Peters danno il 34-45, ma Campobasso finisce bene il periodo, 39-45. La formazione ospitante arriva a meno quattro, ma Cox segna da tre, 41-48. Campobasso di nuovo a meno cinque, ma ancora Cox da tre, poi 1 su 2 in lunetta di Dojkiuc, 45-54. La formazione molisana torna ancora a meno cinque, 39-54, ma due liberi di Peters e un canestro di Cox riportano a più nove la Segafredo, 49-58. Campobasso di nuovo a meno quattro, ma Dojkic con la tripla chiude la gara, 54-61. Cox 20 punti con 4 su 7 da due e da tre e 14 rimbalzi, 2 assist, 3 stoppate; Peters 14 punti e 9 rimbalzi; poi 11 di Dojkic, 8 di Rupert (più 8 rimbalzi) e Orsili. Non hanno segnato Del Pero, Consolini e Barberis. Perecentuali: 34% da due, 69 % ai liberi, vinta grazie al 38% da tre.

NETTO SUCCESSO CONTRO ROMA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 24/11/2023

 

A parte Andrè, tutte in campo contro Roma le ragazze di coach Vincent. Apre Pasa con la tripla, poi Francesca si ripete per il 6-2. Cox firma l'8-2, Rupert l'11-5, ma Roma sorpassa sul 13-14 con Gilli. Cox riporta sopra la Segafredo, Gilli segna da tre, 15-17. Dojkic mette un libero su due, poi la tripla, 19-17. Czukor pareggia, ma ancora Ivana da due, 21-19, poi Cox chiude il primo quarto, 23-19. Del Pero da due, Peters da tre, 28-19, ma è solo l'inizio di una lotta di triple, risponde Romeo, poi Del Pero, Czukor e Pasa, 34-25. Francesca firma anche il +11, 36-25, poi Consolini da oltre l'arco, Peters e Dojkic da due, di nuovo Consolini da tre, 46-25, 15-0 di parziale. Tripla di Barberis per il 49-28, poi Peters, 51-28 al 20'. Di Cox il +25, 53-28, Rupert con un 2+1 fa 56-30, poi da due il 58-30. Orsili segna il 72-43. Il terzo quarto termina 74-53. Cox, due liberi di Consolini, tripla di Del Pero, canestro di Dojkic e altra doppietta in lunetta di Consolini, è l'11-0 con cui Bologna inizia l'ultimo quarto, 85-53. Barberis segna la tripla del 94-59, poi la gara termina 94-62. Per Consolini 15 punti, 1 su 3 da due, 3 su 3 da tre e 4 su 4 ai liberi, 12 punti per le tre straniere Cox, Rupert e Dojkic, 11 di Pasa, 9 punti e 9 rimbalzi per Peters, 8 di Del Pero, 7 di Zandalasini, 6 Barberis e 2 Orsili. Per la Virtus 91% ai liberi, 62% da due punti e 56% da tre.

VIRTUS TRAVOLTA DA PRAGA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 24/11/2023

 

Dopo la gara domenicale di campionato disputata alla Segafredo Arena, la Virtus torna al PalaDozza per l'Eurolega contro Praga. In tenuta bianca le V nere sono al completo, ma Andrè non verrà schierata per il perdurare del problema muscolare, come non entrerà in campo Orsili. Partenza orrenda della Virtus, bucata da triple aperte e contropiedi, 2-15 (unici due punti della Segafredo due liberi di Dojkic realizzati quando Praga era già 0-11).. Un parziale di 7-0, confezionato da Rupert, Zandalasini e la tripla di Dojkic, riporta Bologna a meno sei, 9-15. Al 10' però la squadra ospite ha già ripreso il +13, 15-28. Il secondo periodo è un progressivo affondare della compagine bolognese, 15-50 all'intervallo. Nel corso del terzo quarto, sul 54-27, Dojkic è già a quota 17 (chiuderà con 24 punti, 5 su 7 da due, 2 su 5 da tre e 8 su 8 ai liberi), mentre tutte le altre compagne insieme ne hanno 10. Il terzo quarto termina 44-73. Negli ultimi dieci minuti la Virtus finisce a -37, 48-85. La Segafredo chiude con un platonico parziale di 21-5 ed esce sconfitta 69-90. In doppia cifra oltre a Dokic, Zandalasini con 15 punti e Pasa con 14. capace di andare a cercare punti anche sotto canestro. Poi Cox 7, Rupert 4, Peters 3, Consolini 2. A secco Barberis e Del Pero. Dopo le tre vittorie iniziali in Eurolega, la Virtus è alla terza sconfitta consecutiva.

 

PERDE IN VOLATA LA VIRTUS A MONT-DE-MARSAN

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 01/12/2023

 

Nella trasferta a Landes segna subito Chery, ma Zandalasini pareggia con due liberi, poi Bologna sta sempre sotto, più volte a meno cinque, arriva a meno uno con due liberi di Dojkic, 17-16, al pareggio sul 20-20; il primo quarto termina 22-20. La squadra di casa nel secondo quarto tocca il +9, 35-26. La Segafredo ha la forza per recuperare, Peters firma il meno due, 42-40, lo stesso fa Rupert poco più tardi, 44-42 e con questo punteggio si va all'intervallo. Nel terzo quarto Zandalasini pareggia a quota 44, lo stesso fa Rupert a 46. Sul 47-46 la Virtus spreca quattro occasioni per sorpassare, ma poi lo fa con Dojkic, 47-48, poi Ivana firma anche il più 3, 47-50. Sul 49-50 due liberi falliti da Dojkic e Landes torna avanti, 51-50.. Un libero di Peters fissa il 51-51 del 30'. Le francesi prendono due volte quattro punti di vantaggio, ma la Virtus ripassa avanti con una tripla di Dojkic, 59-61. Nuovo sorpasso francese, ma risponde Rupert da tre, 63-64, ma arriva anche il canestro pesante della formazione francese; Dojkic pareggia, 66-66, ma Landes torna sopra 68-66. Rupert fallisce la tripla. Due decisioni arbitrali avverse e la squadra di casa va sul 70-66, Peters fa il 70-68, Bologna ha anche l'ultima palla, ma Landes spende due falli e il tiro della Dojkic è troppo difficile. Vince Landes 70-68. Per Dojkic 18 punti, Rupert 16 (e 8 rimbalzi), Peters 15 (e 9 rimbalzi), Zandalasini 13, Pasa 6, Cox, Consolini, Del Pero e Barberis a secco con un totale di 46 minuti giocati. Orsili non entrata.

 

OCCASIONE SPRECATA DALLA VIRTUS IN POLONIA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 08/12/2023

 

In Polonia André disponibile per giocare ma assente Rupert dopo l'infortunio di domenica. Primo quarto molto equilibrato chiuso in vantaggio dalla formazione di casa 24-22, ma le V nere hanno avuto anche quattro punti di vantaggio sul 10-14. Virtus avanti 24-26 e 29-31 ma sotto all'intervallo 39-35. Nel terzo quarto la Segafredo finisce a meno otto, 45-37, ma recupera fino al meno due, toccato un paio di volte, poi il periodo si chiude 53-49. La formazione polacca va due volte a più sette, ma Bologna raggiunge la parità a 61, con una tripla di Peters. Dojkic impatta a 63 e sorpassa con un libero su due, 63-64. Altra tripla di Peters, poi due liberi di Dojkic, 63-69, ma la Virtus non segna più, sbaglia due liberi con Pasa sul 65-69, Fraser restituisce il favore sul 69-69, ma Dojkic sbaglia l'ultimo tiro, supplementare. Andrè porta avanti la Virtus 69-71, ma Polkowice sorpassa 75-71. Dojkic da tre riporta Bologna a meno uno, 77-76, ma vince la squadra di casa 81-78.


 

 

LA REYER PASSA A BOLOGNA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 08/12/2023

 

Segna Peters il 2-0 (sarà la migliore delle V nere, 21 punti), poi comanda sempre Venezia. Sul 9-15 la Reyer ha segnato solo triple. La Segafredo finisce a meno dodici, 17-29, e chiude il quarto 19-29. Bologna sprofonda a meno diciassette, 25-42, poi ha una reazione e all'intervallo si va sul 37-47. Nel terzo quarto una tripla di Peters illude, 55-59, ma Venezia torna in controllo, 55-64 al 30'. Sul 43-54 è dovuta uscire Rupert per un guaio alla caviglia; al suo posto Cox che ha anche realizzato i liberi guadagnati da Iliana. Una tegola che non ci voleva per una squadra già priva di Andrè, anche ieri a referto ma senza essere impiegata. Ancora Peters con un canestro più aggiuntivo a toccare il meno otto, 60-68, ma è l'ultima acuto bolognese. La squadra ospite va sul 62-78 e vince 69-80. Ecco il tabellino Virtus: Del Pero, Pasa 7, Peters 21, Cox 14, Rupert 4, Barberis, Dojkic 3, Andrè n.e., Zandalasini 16, Orsili, Consolini 4.

 

ALTRA SCONFITTA PER LA FEMMINILE CROLLATA ALLA DISTANZA A SASSARI

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 15/12/2023


 

A Sassari rientra Rupert ma è fuori Dojkic. Andrè 1 su 2 in lunetta, poi un canestri, 0-3. Pasa con la tripla fa 3-6; Cox da oltre l'arco firma il 6-9 e il 7-12. Di Peters il primo canestro da due punti della gara, 9-14. Cox tiene la Segafredo a più cinque, prima dal campo, 11-16, poi dalla lunetta, 13-18. Rupret fa 2 su 2 ai liberi, Peters chiude il primo quarto, 13-22. Peters apre anche il secondo quarto e segna due panieri, 13-26. Un parziale di 12-2 (unici punti bianconeri di Pasa) riporta sotto la squadra sarda, 25-28. Barberis fa ripartire la Virtus, 25-30, Cox da tre fa il 28-33. Un 2+1 di Andrè per il 29-36. Tripla di Barberis, 29-39. Cox segna il 34-41, poi l'intervallo arriva sul 36-41. Di Zandalasini il 39-43, di Peters il 42-45, ma la squadra di casa arriva al pareggio e al sorpasso, 47-45. Del Pero impatta, capitan Zandalasini riporta sopra Bologna, 47-49. Dopo il pari sardo, Consolini da tre, 49-52, Nuova situazione di parità, ma segna Andrè, 52-54. Il terzo quarto termina in parità, 54-54. Un 8-0 in apertura di ultimo periodo indirizza la gara. Bologna torna un paio di volte a meno tre, ma perde 74-69. Per Cox 15 punti, 13 punti e 8 rimbalzi di Andrè, 11 punti e 5 rimbalzi di Peters.

 

RITORNA ALLA VITTORIA LA VIRTUS FEMMINILE

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 15/12/2023

 

Contro Gyor pronti via e Pasa si proietta a canestro, poi Cox da tre punti, 5-0. Cox sbaglia un paio di tiri, ma Andrè sfrutta l'assist di Zandalasini, 7-0. Un 2+1 di Ceciliai è la firma sotto il 18-6. Le ungheresi si portano a meno cinque, 20-15. Il primo quarto si chiude sulla tripla di Peters, 28-17. La squadra ospite arriva a meno quattro, 34-30, ma la Virtus riparte, 41-30, poi 44-34. Qui Bologna si distrae, subisce la tripla, palla persa sulla rimessa e altro canestro pesante, 44-40. Andrè su assist di Consolini chiude il secondo periodo, 46-30. Bologna va subito a +10 con Zandalasini e Andrè che però fallisce l'aggiuntivo, 50-40. Gyor torna a meno sei, sul 50-44, poi 53-47, ma la Segafredo chiude il terzo quarto a più undici sulla tripla di Barberis, 64-53. Due canestri di Peters con in mezzo la tripla di Orsili, costruiscono un parziale di 7-0, 71-53. Qui le V nere non insistono e la gara si chiude 76-70. Per Peters 18 punti, poi 14 di Andrè (anche 13 rimbalzi), 13 di Zandalasini, 12 di Cox, 9 di Rupert, 5 di Orsili, 3 di Barberis, 2 di Pasa, non hanno segnato Del Pero e Consolini. Dopo cinque sconfitte consecutive in Eurolega, dopo cinque sconfitte consecutive tra campionato e coppa, la Virtus femminile ritrova il successo.

 

RIPARTE ANCHE IN CAMPIONATO LA VIRTUS FEMMINILE

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 22/12/2023

 

Contro il Geas ancora fuori Dojkic. Si comincia con la tripla di Rueprt (3-0) e il canestro di Zandalasini (5-2). La Virtus vola sul 13-7 e coach Cinzia Zanotti del Geas chiama timeout. Ne esce meglio Bologna che va sul 22-7, firmato Cox. I cambi non giovano alla Virtus e il primo quarto termina 27-16 e ancora peggio va l'inizio del secondo con un parziale di 0-9, 27-25. Un 2 su 2 in lunetta di Rupert riporta la Segafredo a +7, 32-25, ma arriva il sorpasso ospite, 36-37. Alla pausa 38 pari. La Virtus riparte con tripla Orsili (Pasa è in panchina perché già gravata di tre falli) e canestro Cox, 43-38. Immediato pareggio lombardo, 43-43. La Virtus riparte, 52-45, ma è subito riavvicinata, 52-51, poi 54-53. Al 30' 55-53. Pasa e Andrè provano a far decollare le V nere, 59-53, ma il Geas torna due volte a meno due ed anche a meno uno, 63-62.. Canestro Cox, tripla Pasa, 68-62. Sesto San Giovanni arriva a meno due 69-67, ma Zandalasini con meno di 4 secondi da giocare fa 2 su 2 in lunetta, 71-67. Per Andrè 13 punti e 17 rimbalzi, 11 di Cox (con anche 6 rimbalzi) e Zandalasini (per Cecilia anche 9 assist), 10 di Peters, 9 di Pasa 8 di Orsili, 7 di Rupert, 2 di Barberis. Non hanno segnato Del Pero e Consolini. Quasi sempre avanti la Virtus, tranne pochi secondi, ma il Geas, dopo il brutto inizio è rimasto in scia fino alla fine.

 

TORNA ANCHE LA VITTORIA ESTERNA IN EUROLEGA PER LA VIRTUS FEMMINILE

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 22/12/2023

 

A Salamanca ancora senza Dojkic. Consolini pareggia subito il vantaggio della squadra di casa, 2-2, ma Avenida scappa 9-2. Due canestri di Zandalasini, 9-.6. Dominguez da tre, ma anche Cox, 12-9. Allungo spagnolo, 16-9, accorcia Peters, 16-11. L'ultimo canestro del primo quarto è di Rupert, 17-13. Bologna va sotto 19-13, ma tre canestri di Cox danno la parità, 19-19. Avenida va sul 22-19, Rupert in lunetta accorcia, 22-21. Ancora un meno uno, firmato Cox, 24-23, poi il sorpasso di Zandalasini, 24-25. Tornano subito avanti le iberiche, ma ancora di capitan Cecilia la tripla del 26-28 con cui si va all'intervallo. Pasa firma un nuovo vantaggio, 28-30, ma un parziale di 9-0 lancia Avenida sul 37-30. Rupert sblocca la Segafredo, 37-32, Andrè in lunetta accorcia ulteriormente, 37-34. Un 2+1 ributta indietro le V nere. Rupert fa un solo libero, 40-35. Tripla di Rodriguez, risponde da due Zandalasini, 43-37 al 30'. Due liberi di Rupert aprono l'ultimo periodo, 43-39. Torna a più sei Avenida, ma Peters e due liberi di Pasa riavvicinano la Virtus, 45-43. Zandalasini non sfrutta il tiro libero per fallo tecnico al coach di casa, ma poi trova il canestro del pareggio, 45-45. Cecilia trova il pareggio anche a quota 47. Allungo spagnolo, 52-47, tripla di Pasa, 52-50, ma Vilaro risponde sempre da oltre l'arco, 55-50. Segna Zandalasini e prende fallo, sbaglia l'aggiuntivo, ma la Virtus conquista il rimbalzo e Pasa realizza, 55-54. Rupert fallisce la tripla del sorpasso, Dominguez fa un solo libero, Pasa pareggia. Zandalasini ruba, Peters segna, 56-58. Kone impatta. Peters segna ancora, 58-60. Sbaglia Dominguez da tre, rimbalzo spagnolo, ma palla persa e allora Pasa serve Andrè, 58-62. Gran vittoria. Zandalasini 17 punti, Pasa 11 con anche 5 rimbalzi e 4 assist e un grande ultimo quarto, Cox 11, Rupert 9, Peters 8 più 6 rimbalzi e 3 assist e due canestri fondamentali per portare in vantaggio Bologna due volte, Andrè 4 e il canestro della staffa, Consolini 2, a secco Orsili e Del Pero, non entrata Barberis.

 

PASA FIRMA UNA STORICA VITTORIA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 22/12/2023

 

A Schio grande partenza delle V nere, nonostante la perdurante assenza di Dojkic, 1-15, firmato André. Le venete arrivano a meno undici, 6-17, ma la Virtus torna al più quattordici, 6-20, con un 2+1 di Zandalasini. La Segafredo tocca il più sedici, 11-27, con paniere di Rupert. La tripla di Peters firma il 13-30. Fine primo quarto sul 15-30. Brutto inizio del secondo quarto, con dieci punti consecutivi Schio arriva a meno cinque, 25-30. Zandalasini sblocca la Virtus, 25-32, ma Schio arriva al pareggio, 32-32. Cox riporta sopra Bologna, ma la squadra di casa sorpassa, 35-34. Due liberi di Andrè e nuovo sorpasso, ma Parks mette la tripla, 38-36. Rupert pareggia, ma Schio allunga, 42-38. Zandalasini da oltre l'arco, poi anche Keys e Cox, 45-44. All'intervallo 47-44. Schio allunga quattro volte a più cinque, l'ultima va anche a più sette, 57-50, ma Orsili, Cox da due poi da tre ed è pareggio, 57-57. Peters impatta a 59. Al 30' 61-59. Peters fallisce la tripla del sorpasso e allora Schio torna a più quattro, 63-59. Due canestri di Andrè ed è di nuovo parità. Orsili riporta sopra la Virtus, 63-65. Guirantes pareggia, ma Rupert realizza da tre punti, 65-68. Due liberi di Verona, ma rispondono Rupert da tre e Pasa da due, 67-73. Parziale di 9-1 con la Segafredo che segna solo un libero con Rupert per fallo tecnico al coach di Schio, 76-74. Zandalasini pareggia, Pasa la vince con la tripla, 76-79, anche perché Parks la sbaglia sulla sirena. Prima storica vittoria a Schio, in precedenza le V nere erano arrivate al massimo a perdere al supplementare. Per capitan Zandalasini 17 punti e 11 assist, Andrè 16 punti e 6 rimbalzi, Cox 16 punti, Rupert 14 punti, Pasa e Peters 5 punti, Orsili 4 punti, Consolini 2 punti, senza punti Del Pero e Barberis.

 

27 dicembre 2023: Francesca Pasa sta per scoccare la tripla della prima srtorica vittoria a Schio

 

SUBITO FUORI DALLA COPPA ITALIA LA VIRTUS FEMMINILE

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 12/01/2024

 

Nuova formula per la Coppa Italia. Qualificate 12 delle 13 squadre della massima serie alla fine del girone d'andata, Esclusa solo l'ultima, Battipaglia. Le prime quattro tra cui la Virtus, terza per confronto diretto rispetto a Campobasso, saltano il primo turno. Le vincenti del secondo turno vanno alla Final Four. La Virtus ospita Passalacqua Ragusa dell'ex coach bianconero Lino Lardo. Per cinque minuti la Virtus non segna, 0-7. Poi in 2'30" ne fa undici Zandalasini che sorpassa, 11-10. Dopo quasi otto minuti arrivano punti di un'altra giocatrice bianconera, due liberi di Orsili, 13-10. Ragusa accorcia dalla lunetta, poi la Segafredo perde quattro palloni consecutivi, tra passaggi intercettati dalle avversarie e palloni spediti direttamente fuori dal campo, con Orsili, Del Pero e Cox.. Così le siciliane sorpassano e allungano, 13-19. Bologna ritroverà delle parità, ma non dei vantaggi. Il primo quarto termina 16-19, grazie alla tripla d Del Pero. Bologna ritorna in parità con la tripla di Orsili, 21-21, ma Passalacqua scappa nuovamente, 23-31. Zandalasini e due volte Andrè ricuciono, 29-31. All'intervallo si va sul 34-38. Andrè e Zandalasini pareggiano, 38-38, ma la squadra ospite vola via nuovamente, 40-50. Con le triple di Zandalasini e Consolini Bologna torna a meno quattro, 50-46. Lardo chiama timeout e mette la sua squadra a zona. Nuovo allungo della formazione ospite, 46-55. Con le triple di Consolini e Pasa le V nere tornano a meno sei, 52-58, ma il finale è di Ragusa, 52-63. Sul 54-65 Peters segna cinque punti consecutivi, 59-65. Andrè riporta la Segafredo a meno sei, 61-67, lo stesso fa ancora Peters da tre, 64-70, ma Ragusa scappa apiù dieci e vince 67-76. Per Zandalasini 18 punti (anche 5 rimbalzi e 7 assist), 13 di Peters, 10 di Andrè.

 

MAGNIFIQUE PASA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 12/01/2024

 

Contro le francesi del Lilla, Zandalasini fa il 2-0, Pasa il 4-2. Sul 4-4 accelerazione bolognese fino al 20-10, con 12 punti di Pasa, 3 su 3 da due e 2 su 2 da tre.La squadra francese reagisce e al 10' il punteggio è 22-16. Segna subito capitan Zandalasini, 24-26, ma la formazione ospite arriva a meno uno, 24-23. Segna Pasa, Cox un libero su due, poi Peters, 29-23. Di nuovo Lilla torna due volte a meno due. Barberis da tre su assist di Pasa, 36-31. La stessa playmaker delle V nere fa il 38-33 ma si va al riposo sul 38-36. Immediato pareggio francese, Zandalasini riporta sopra Bologna, 40-38. Cecilia mette anche la tripla del 45-42, ma la formazione transalpina sorpassa, 45-46. Ancora sorpasso della numero 24 bianconera, 47-46. Un altro sorpasso lo firma Pasa, 49-48, ma Lilla avanti ancora 49-50. Due liberi di Rupert, due di Cox e il terzo quarto termina 53-50. Zandalasini segna il 55-50, ma Bologna torna sotto 55-56. Sorpasso Pasa, 57-56, poi Rupert e Peters con 2 su 2 in lunetta, 61-56, ma Lilla ritorna sopra 61-62. Quattro liberi di Pasa danno il 65-62, poi Francesca ne sbaglia due, ma altrettanto fa Burke, sul secondo, fallito volutamente rimbalzo di Peters e vittoria bianconera. Pasa 24 punti, 7 su 7 da due, 2 su 4 da tre, 4 su 6 in lunetta, 2 rimbalzi, 1 assist. Ancora una volta decisiva dopo la tripla vincente a Schio. Per Zandalasini 15 punti, 10 di Peters con 7 rimbalzi, 7 palloni catturati sotto i tabelloni anche per Cox.

 

LA VIRTUS FEMMINILE SI PRENDE LA RIVINCITA A RAGUSA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 19/01/2024



Avendo battuto Ragusa nell'Opening day di Schio alla prima giornata le V nere si recano a Ragusa perla prima giornata di ritorno, sette giorni dopo l'eliminazione patita dalla squadra siciliana alla Segafredo Arena. Dopo i primi vantaggi, lo 02 firmato Zandalasini e il 2-4 di Rupert, la Segafredo subisce undici punti consecutivi, 15-4. Un canestro di capitan Zandalasini e una tripla di Barberis danno il 15-9, ma Ragusa va due volte a più dieci. Orsili fa un libero su due, Peters un paniere, Cox una tripla, sei punti che portano Bologna a meno quattro al 10', 21-17. Peters apre il secondo quarto, 21-19. Spreafico va da tre punti, ma Zandalasini con un 2+1 riporta a meno due la Virtus, 24-22. Juskaite da oltre l'arco allunga, ma Peters risponde allo stesso modo e Andrè ritrova la parità per le V nere, 27-27. Petres porta la squadra bianconera per la prima volta avanti, 27-29, Pasa allunga con una tripla, 27-32, parziale di 0-10.. Andrè dalla lunetta fa 2 su 2 per il 29-34, Rupert da tre porta la Virtus a più otto, 29-37. Di Andrè il 32-39, di Orsili il 35-41, poi si va al riposo sul 38-41. Zandalasini e Andrè aprono il terzo periodo, 38-45, Cox segna il 41-47, Rupert allunga, 41-49. Sul 43-49 arrivano le triple di Peters e Orsili, poi segna Rupert, 43-57. Peters segna il 44-59, poi il terzo quarto termina 46-59. Cox apre con la tripla l'ultimo quarto, 46-62, di Peters il 48-65 da oltre l'arco, Zandalasini in lunetta fa 48-67. Vittoria in tasca anche se c'è un platonico recupero finale di Ragusa, 60-69. Per Peters 17 punti e 6 rimbalzi, 13 di Zandalasini e 6 rimbalzi, 10 di Andrè. Poi 9 di Rupert, 8 punti e 7 rimbalzi di Cox, 6 di Orsili, 3 per Barberis e Pasa. Non hanno segnato Del Pero e Consolini. Assente Dojkic.

 

LA VIRTUS PERDE IN VOLATA IN TURCHIA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 19/01/2024

 

A Mersin si parte con due triple di Rupert su assist di Zandalasini, in mezzo un canestro di Pasa, 0-8. Altro assist di Cecilia per la giocatrice francese, 0-10. La squadra di casa dimezza il divario, ma Barberis fa due liberi, 5-12. Si avvicina ancora Mersin, 10-12. A segno Orsili, 10-14. La squadra turca arriva a meno uno, ma Zandalasini segna gli unici due punti della sua serata, 13-16. Parziale di 8-0 e punteggio di 21-16. Orsili da tre su assist di Consolini, 21-19, ma il primo quarto termina 23-19.  Assist di Zandalasini per la tripla di Pasa, 23-22, ma Mersin allunga, 28-22. Un'altra tripla di Pasa, questa volta l'assist è di Cox, riporta Bologna a meno due, 29-27. Peters trova Cox per un nuovo meno uno, 30-29. Ancora Virtus al minuto ritardo sulla tripla di Barberis servita da Pasa, 33-32, ma al riposo si va sul 36-32. Una tripla di Cox su assist di Pasa e Segafredo a meno due, 37-35. Qui arriva il momento peggiore per Bologna che scivola a meno nove, 44-35. Peters sblocca la squadra bianconera da tre, 44-38, Cox con un altro canestro pesante (assist Zandalasini) porta la Virtus a meno cinque, 46-41; tripla anche per Rupert (assist Orsili), 46-44. Al 30' 51-47. Rupert e Peters servono due assist per Cox che impatta, 51-51. Altro pareggio a quota 54 sulla tripla di Rupert su assist di Pasa. Rupert serve Peters che riporta sopra Bologna, 54-56, Pasa allunga su assist di Zandalasini, 54-58. Parziale di 6-0 e Virtus di nuovo sotto, 60-58- Tripla di Rupert sull'ottavo assist di Zandalasini, 60-61. Mersin sorpassa, Cecilia sbaglia il tiro della vittoria e finisce 64-61. Rupert 16 punti e 7 rimbalzi, Cox 12 punti, 10 per Pasa (anche 4 assist e 4 rimbalzi) e Peters (con anche 4 rimbalzi), 6 di Orsili, 5 di Barberis, solo 2 di Zandalasini, 8 assist ma 1 su 11 al tiro, non hanno segnato Andrè e Consolini. Non entrate Dojkic e Del Pero.

 

COMODA VITTORIA A BRESCIA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 26/01/2024

 

A Brescia rientra finalmente Dojkic. Virtus subito sotto 3-0 su tripla di Louka, ma pareggia Barberis da tre. Andrè, 2+1 di Rupert e Zandalasini da due e da tre: lo 0-13 è completato e Virtus a più dieci, 3-13. Cinque punti consecutivi della squadra di casa poi di nuovo un canestro di capitan Zandalasini, poi Cox, 8-17. Consolini firma il cesto del 10-19, Peters quello del 10-21, punteggio di fine primo quarto. Anche il secondo periodo inizia con una tripla della squadra di casa, Boothe per il 13-21. Tripla Cox, Consolini, Andrè, Pasa e Rupert: un 11-0 che scrive il 13-32. Accorcia Boothe, risponde Del Pero, poi triple Zandalasini e Del Pero, 15-40. Dojkic segna due liberi, 15-42. Zandalasini timbra il 17-44 e al riposo si va sul 19-44. Rupert e Pasa aprono il terzo periodo, 19-48. Barberis segna il paniere del 21-50, Dojkic quello del 21-52. Quattro punti di Andrè, 21-56. Peters sigla il 24-58 e il terzo quarto termina 26-58. Peters, poi quattro punti di Consolini, 26-64. di Cox il 30-66. Sul 31-66 Peters fa due panieri, 31-70. La gara termina 34-70. Per Zandalasini 12 punti (più 4 rimbalzi e 3 assist), Peters 10 (e 9 rimbalzi), Andrè e Consolini 8, Cox e Rupert 7 (anche 8 rimbalzi), Barberis e Del Pero 5, Dojkic e Pasa 4 (più 6 rimbalzi), Orsili unica a non aver segnato.

VIRTUS FEMMINILE SCONFITTA A PRAGA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 26/01/2024

 

A Praga Zandalasini sblocca il risultato, 0-2, poi la squadra di casa va avanti 8-2, poi 14-6. Tripla Rupert, 14-9, tripla Dojkic, 16-12, canestro Peters 16-14, tutti da assist di Zandalasini. Da tre Zandalasini pareggia, 21-21. Un altro pareggio a quota 23, sempre per merito di capitan Cecilia, che poi con un 2+1 sorpassa, 24-26. Al 10' 26 pari, con 12 punti e 3 assist di Zandalasini che ne hanno fruttati altri otto. Nei primi sette minuti del secondo quarto la Virtus subisce solo nove punti, ma non segna mai, 35-26. Cox sblocca le V nere su assist di Peters, 35-28. Un 4-0 firmato Rupert riporta la Segafredo a meno cinque, 37-32, ma il periodo termina male, 43-32 all'intervallo, solo sei punti a segno per la Segafredo. Rupert da tre su assist di Pasa, 43-35, ma Bologna finisce a meno venti, 61-41 a fine terzo quarto, solo nove punti segnati dalla Virtus. Sul 64-45 le v nere mettono a segno un parziale di 0-13 e tornano a meno sei, 64-58. Il tecnico a Pasa e quello a Vincent costano un solo punto, ma frenano l'inerzia, finisce 69.61. Rupert 15 punti, Zandalasini 14, Peters 13, Dojkic 7, Pasa e Andrè 4, Cox e Consolini 2, non hanno segnato Del Pero e Orsili, non entrata Barberis. Con questa sconfitta le speranze di agganciare il quarto posto nell'ultima giornata sono ridottissime.

 

TUTTO FACILE CONTRO BATTIPAGLIA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 02/02/2024

 

Rupert da tre e da due, poi due liberi di Dojkic e Battipaglia è già sotto 7-0. Zandalasini firma il 9-3, Rupert l'11-3, ma la squadra ospite arriva a meno due, 11-9 e tira anche da tre per il sorpasso, ma fallisce. Zandalasini e Andrè allungano, 16-9, ma Battipaglia torna due volte  ameno quattro. Il primo quarto termina 20-14. Triple di Peters e Cox, 26-14, ma la squadra campana torna a meno otto, 28-20. Tripla di Dojkic, ma ancora squadra ospite a meno otto, 31-23. Cinque punti consecutivi di Andrè, 36-23. Fin qui sette punti per Andrè, Peters e Ripert, cinque per Cox, Dojkic e Zandalasini. Rupert da due e da tre, in mezzo ancora Andrè, 43-23. Al riposo 43-25. Sul 49-28 quarto fallo di Zandalasini sui sei titali delle V nere fin qui. Il 60-33 lo firma Pasa e sono i primi punti non realizzati dalle sei punte bianconere di questa gara. Francesca si ripete subito e firma il 60-34. Di Consolini il 69-34. Ultimo canestro del periodo la tripla di Rupert, 72-37. Andrè doppia le avversarie, 74-37, Barberis iscrive un punto a referto dalla lunetta, 75-37, non Del Pero che ne sbaglia due sul 77-37. Un 3 su 3 in lunetta di Dojkic determia un altro doppiaggio, 82-41. La stessa Ivana firma il +50, 95-45. La gara termina 95-47, Battipaglia non avrebbe vinto neppure segnando il doppio. Rupert 23 punti (e 6 rimbalzi), Cox 19 (con a anche) 6 rimbalzi, Peters 14 (anche 5 assist), Dojkic 12 (e 5 assist), Andrè 11 (per Olbis anche 7 rimbalzi), Zandalasini 9, Pasa 4, Consolini 2, Barberis 1, Del Pero a secco, ma 5 assist, Orsili non entrata.

 

LA VIRTUS BATTE LANDES MA ARRIVA QUINTA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 02/02/2024

 

Contro Landes il primo vantaggio oltre il possesso è sul punteggio di 8-4, con due liberi di Dojkic, ma la squadra ospite sorpassa, 9-10. Un parziale di 7-0 con cinque punti di Rupert e due di Consolini, fa allungare Bologna, 16-10. Due triple subite ed è parità, 16-16. Landes torna avanti 17-18, ma con due liberi Peters chiude il primo quarto portando le V nere a più uno, 19-18. Le francesi sorpassano, 19-22, Dojkic segna due triple, 25-22. Landes torna avanti 28-29, ancora Dojkic sorpassa su assist di Pasa, 30-29; Francesca restituisce il favore a Ivana, 32-29. La Virtus torna sotto 32-34 e 34-36 all'intervallo. La Segafredo impatta a quota 36 e 38, poi torna sotto 38-42. Un 2+1 di Pasa, due panieri di Zandalasini, che poi fa 1 su 2 in lunetta, un canestro di Dojkic, uno di Pasa, due liberi di Dojkic e una tripla di Pasa: è un 17-0 che ribalta la gara, 55-42. Cox da tre fa 58-44; il terzo quarto termina 58-48. Un 2+1 di Orsili per un nuovo più 14, 63-49. Peters firma il 65-52. A questo punto esce Andrè per infortunio. La formazione ospite arriva più volte a meno otto che è anche il distacco finale. Per Dojkic 14 punti e 7 assist, 13 punti e 7 rimbalzi di Rupert, 12 punti di Pasa, 9 con anche 9 rimbalzi per Peters, 8 punti di Zandalasini, 7 di Andrè che ha anche 9 rimbalzi, 5 di Consolini, 3 per Orsili e Cox, Non ha segnato Barberis, non è entrata Del Pero. La Virtus chiude al quinto posto, con sette vittorie e sette sconfitte. Con un successo in più si sarebbe qualificata.

 

FACILE VITTORIA DELLA VIRTUS A FAENZA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 09/02/2024

 

A Faenza Dojkic apre con una tripla, poi firma il 2-5, ma le romagnole sorpassano, 7-5. Sempre Ivana pareggia dalla lunetta, Cox riporta sopra la Segafredo, 7-9. dopo il pareggio locale a segno ancora Cox, questa volta da oltre l'arco, 9-12. Di Zandalasini l'11-14, ma Faenza impatta. Dojkic e Zandalasini costruiscono un più quattro, 14-18, confermato poi da Consolini, 16-20. Rupert chiude il primo quarto, 19-22, e apre le segnature bianconere del secondo con canestro e due liberi, 21-26. Peters da due, Dojkic da tre, Cox da tre segnano sette punti consecutivi, 22-33. Rupert segna il 26-35. Zandalasini con un libero su due e un canestro, 28-38. Pasa firma il più dodici, 28-40. Faenza rientra a meno sette, ma Consolini da tre manda le squadre al riposo sul 33-43. Rupert apre il terzo quarto con la tripla del 33-47, ma Tagliamento ne segna due, 39-46. Zandalasini da due, Pasa da tre, Peters con una doppietta ai liberi, Dojkic con un 2+1, fa 0-10 e 39-56 totale. Rupert segna il 42-58. Al 30' 45-58. Consolini da due e Barberis da tre aprono l'ultimo periodo, 45-63. Orsili segna il 48-65, Rupert il 50-67, ancora Orsili, poi Barberis con canestro e aggiuntivo, 50-72. Rupert segna il 50-74, Pasa l'ultimo cesto della gara, 54-76. Per Rupert 17 punti e 13 rimbalzi, Dojkic 15 punti, Zandalasini 9 punti 6 rimbalzi e 6 assist, 7 punti di Pasa, Cox e Consolini, 6 di Barberis, 4 di Orsili (anche 4 assist) e Peters (anche 5 rimbalzi). Non ha segnato Del Pero, non è entrata Andrè, nell'ormai classica rotazione a dieci di coach Vincent.

 

LARGA VITTORIA CONTRO SAN MARTINO DI LUPARI

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 01/03/2024



Contro San Martino di Lupari la Virtus riprende il campionato e cerca di allungare la serie positiva, nonché di cancellare il brutto ricordo dell'andata, una delle tre sconfitte accumulate finora. Le V nere partono subito 8-0, con due liberi di Dojkic, Cox, Zandalasini e due liberi di Pasa, per la disperazione del presidente ospite Vittorio Giuriati. San Martino pareggia a quota 10, poi sul 12-12. Consolini da oltre l'arco e Andrè fanno ripartire Bologna, 17-12. Il primo quarto termina 17-15. Il secondo periodo inizia con un parziale di 13-0 firmato da sei giocatrici diverse, aperto da André, poi tripla di Barberis, canestri di Consolini, Peters, Cox e Zandalasini, 30-15, con la squadra avversaria che sta oltre cinque minuti senza segnare. Pasa da tre unti sigla il 38-21 e all'intervallo si va sul 38-23. Turcinovic apre il terzo quarto con una tripla, 38-26, la Virtus risponde con un 11-0,  2+1 di Andrè, un paniere di Barberis, quattro punti di Dojkic e due liberi di Peters, 49-26. Ancora Turcinovic da tre, 49-29, ma Peters, Orsili e Cox fanno il pieno in lunetta, 55-29. Turcinovic risponde con un'altra tripla, 55-32 e 18 punti su 32 sono suoi. Cox chiude il terzo quarto, 57-35 Bologna riparte con un 13-1 chiuso da Dojkic il 70-36, poi la gara termina 78-48. Per Cox e Dojkic 13 punti (per la prima anche 10 rimbalzi), Consolini, Zandalasini e Peters 8 (per Haley anche 6 rimbalzi e 5 assist), .Barberis e Andrè 7, Pasa 5, Rupert 4, Del Pero 3, Orsili 2 (anche 4 assist). Dall'altra parte 23 punti di Turcinovic, 10 di Soule e 6 per l'ex D'Alie. Tante palle perse, 18 Bologna, addirittura 23 San Martino (7 D'Alie). Ad attenuante l'assenza di Kostowicz e una D'Alie al rientro ma non ancora in condizione, tuttavia la squadra ospite ha difeso fino alla fine con grande impegno.

 

LARGA VITTORIA A MILANO

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 08/03/2024

 

Contro il Sanga a milano aprono lo score Dojkic e Zandalasini, 0-4. La squadra milanese impatta, ma capitan Cecilia segna altri quattro punti e Dojkic mette due liberi, 4-10. Cox firma la tripla del 4-13. Parziale Sanga di 5-0, 9-13. Andrè fa ripartire Bologna dalla lunetta, 9-15; sempre Olbis sigla il paniere dell'11-17. Consolini fa metà bottino in lunetta, 13-18, poi realizza da tre, 13-21. Da oltre l'arco anche Peters, 13-24. Due canestri e due liberi di Zandalasini, 13-30, parziale di 0-13, e così finisce il primo quarto. Il secondo periodo si apre con un canestro lombardo, poi Peters segna da due e da tre, Del Pero arrotonda, Rupert fa due canestri, il primo con aggiuntivo, 15-42. Iliana segna anche il 20-44. Di Barberis il 22-46, di Consolini la tripla del 25-49 che fissa il risultato con cui si va all'intervallo. Due liberi e un canestro di Dojkic con in mezzo la tripla di Cox aprono il terzo quarto, 25-56. Zandalasini realizza il 27-58. Parziale casalingo di 9-0, 36-58. Peters fa ripartire la Segafredo, firmando un intero parziale di 2-6 (38-64) che chiude il terzo quarto. Pasa realizza il 41-66, poi arrivano due liberi di Dojkic tra due canestri di Rupert, 41-72. Peters segna il 43-74, Dojkic il 43-76 e la gara termina 48-76. Per Peters 16 punti e 7 rimbalzi, Zandalasini 14+6, Dojkic 12+10, Rupert 11+6, Consolini 7, Cox 6, Andrè 4, Pasa, Del Pero e Barberis 2. Non ha segnato Orsili.

SCHIO PASSA A BOLOGNA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 15/03/2024

 

Contro Schio il primo vantaggio bolognese lo firma Pasa, 2-1. Il 5-4 è un 2+1 di Dojkic, che firma anche il sorpasso dell'8-7. Rupert sigla il 10-9 poi il 13-11 con 3 liberi a bersaglio- Sul 13-13 Cox e Rupert allungano, 17-13. Orsili dalla lunetta fa 19-16, punteggio dei primi dieci minuti. Schio torna avanti 19-20, Zandalasini da tre fa prima il 22-20, poi anche un altro sorpasso, 25-24, poi chiude il trittico di triple con quella del 28-24. Peters segna la tripla del 31-27. Con cinque punti consecutive la squadra veneta torna sopra, 31-32. Peters riporta sopra la Segafredo, 33-32, sarà l'ultima volta. Con un parziale di 2-12 si chiude il secondo quarto, 35-44. Schio controlla la gara fino al 41-53. Un libero su due di Dojkic, un canestro di Pasa, la tripla di Zandalasini, poi ancora Pasa, 49-53. Crippa segna da tre, ma Bologna riprende: Peters con un canestro e due liberi, poi Pasa, 55-56 al 30'. Zandalasini  fallisce il sorpasso in apertura di ultimo quarto, Schio segna, ma Peters accorcia, 57-58. Schio scappa, 57-67, e vince 61-71. Per Zandalasini 18 punti, 6 rimbalzi e 5 assist, poi 11 di Peters, 10 di Pasa, 9 di Rupert e Dojkic, 2 di Cox e Orsili, non hanno segnato Barberis, Consolini e Andrè, non è entrata Del Pero.

 

LA VIRTUS A ROMA TORNA AL SUCCESSO

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 22/03/2024

 

A Roma a segno Zandalasini, poi la tripla di Rupert, 0-5. Cox firma il 2-7, Zandalasini il 2-9, Dojkic il 4-11. Rupert da due, poi da tre firma uno 0-5, 7-16. Pasa con due triple produce sei punti consecutivi, 9-22. Da tre Zandalasini fa 11-25, Consolini 14-28. Sul 16-28 segnano Consolini, Peters e André, 16-34. Il primo quarto si chiude 21-34. Tripla di peters, 21-37, Andrè sigla il 24-39, Zandalasini il 26-41, poi il 30-43 e il 30-45. A metà gara 32-45. sul 33-45 quattro punti di Andrè, 33-49. Pasa da tre scrive 35-52 e da due 35-54, poi due liberi di Cox, 35-56. Un 2+1 di Pasa per il 37-59. Peters realizza il 40-61, poi con due liberi il 45-63. dalla lunetta due anche per Rupert, 47-65 al 30'. Rupert e Peters aprono l'ultimo quarto, 47-69. Rupert segna la tripla del 49-72. Pasa un solo libero, 51-73. Consolini segna il 54-75, Andrè il 54-77 e Del pero il 54-79. Andrè fa 1 su 2 in lunetta, 54-80. Dopo un 6-0 locale, Zandalasini fa bottino in lunetta, 62-82. Di Orsili il 62-84, di Peters il 62-86- la gara si chiude sui liberi di Rupert, 62-88, con 17 punti di Rupert, 15 di Zandalasini e Pasa, 13 di Peters, 11 di Andrè, 7 di Consolini, 4 di Cox, 2 di Dojkic, Orsili e Del Pero, non ha segnato Barberis. Cox, Rupert e Peters hanno catturato 6 rimbalzi, Zandalasini ha servito 6 assist.

 

IMPRESA VIRTUS A VENEZIA

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 05/04/2024

 

A Venezia contro la Reyer, Rupert segna i canestri dello 0-2 e del 2-4, poi Venezia sorpassa, ma è ancora la numero 12 bianconera ad impattare, 6-6. Zandalasini riporta sopra Bologna, ma Cubaj segna quattro punti, 10-8. Ancora Rupert e 10 pari al 10', con 8 punti della francese. Dopo il canestro di Cubaj, le V nere scappano: Dojkic da tre, poi Cox, Consolini e Andrè, 12-19, parziale di 0-9. La Reyer si riavvicina, 15-19, ma Andrè fa un libero su due, poi segnano capitan Cecilia e di nuovo Andrè, 15-24. Orsili da tre firma il 17-27, Andrè il 19-29 e Cox il 19-31. Alla pausa lunga punteggio di 21-31. Il terzo quarto si apre con le triple di Peters e Rupert, 21-37. Un parziale di 4-0 riavvicina Venezia. Zandalasini fa un solo libero, 25-38, Andrè entrambi, 27-40. Pasa fa il canestro del 27-42. La Reyer torna minacciosa, 34-42. Dojkic da tre fa ripartire la Segafredo, poi Rupert e due liberi di Consolini, 34-49. Rupert segna il 26-51, Zandalasini il 38-53, Consolini il 40-55. Dojkic segna i due liberi del 43-57. Cox firma la tripla del 43-60. Andrè segna il 47-62. Zandalasini un solo libero per il 49-63. Finisce 51-63 e la Virtus riubalta anche il meno undici dell'andata, anche se Venezia rimane davanti con 36 punti in 21 gare, Schio 34 ma con sole 20 gare, la Virtus ne ha 34 con lo stesso numero di partite di Venezia ed è quindi terza. Per Rupert 15 punti, e 10 rimbalzi 4 assist e 2 recuperi, poi Andrè 11 punti e 5 rimbalzi, Dojkic e Zandalasini 8 punti (per Cecilia anche 5 rimbalzi e 6 assist), Cox 7, Consolini 6, Orsili e Peters 3, Pasa 2. Tutte le nove giocatrici impiegate hanno segnato e preso rimbalzi. Non entrate Barberis e Del Pero.

LA VIRTUS SPEGNE LA DINAMO

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 12/04/2024

 

Contro Sassari le ragazze della Virtus partono sotto 0-4, ma Pasa, Zandalasini, Andrè e Rupert, ancora capitan Cecilia con un 2+1 costruiscono un parziale di 11-0 e Bologna va a più sette, 11-4. Zandalasini firma anche il 17-9, Orsili il 21-12, Cox il 23-12. Il primo quarto si chiude 25-15, con già dieci giocatrici della Segafredo scese in campo (tutte tranne Del Pero), otto delle quali a segno, a secco Consolini e Peters; quest'ultima realizza un importante canestro, iscrivendo i suoi primi punti a referto quando le sarde ritornano a meno quattro sul 26-22, ma appunto l'americana fa 28-22. Pasa allunga, 30-22, ma Sassari arriva a meno due, 30-28. Zandalasini segna da tre, 33-28. Di nuovo Dinamo a meno due, 37-35, e ancora ci pensa Cecilia con la tripla e questa volta anche il fallo ma fallisce l'aggiuntivo, 40-35 e si va al riposo. Sassari accorcia, 40-37, poi parte un 13-0: Tripla di Dojkic, Andrè, Pasa da tre punti, ancora Andrè e ancora Pasa, questa volta con 2+1, 53-37. Rupert firma il 57-39, poi il 60-41. Di Zandalasini il 62-43, ancora la francese per il 64-43. Parziale di 0-8, ma di nuovo Rupert chiude il terzo quarto, 66-49. Sassari torna a meno tredici, 66-53, ma Bologna allunga nuovamente e con Dojkic arriva il 79-58. Finisce 81-63, con 20 punti di Zandalasini, 12 di Pasa e Andrè (per Olbis anche 6 rimbalzi), 11 di Rupert con anche 7 rimbalzi, 9 di Dojkic con anche 5 assist, 8 di Peters che ha catturato anche 7 rimbalzi, 5 di Cox, 2 di Orsili e Barberis. Tutte le undici giocatrici bianconere sono scese in campo, non hanno segnato Del Pero e Consolini.

 

LA VIRTUS BATTE IL GEAS A SESTO SAN GIOVANNI

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 19/04/2024

 

La squadra di casa parte forte, 5-0. Risponde Pasa con tre canestri, l'ultimo con aggiuntivo, un parziale di 0-7 per il sorpasso tutto firmato Francesca, 5-7. Prosegue Cox, prima da due, poi da tre, 5-12. Il Geas reagisce, 9-12, ma arrivano il canestro di Orsili e i liberi di Dojkic, 9-16. Peters sigla il 12-18, poi da oltre l'arco il 14-21. Di Rupert, sempre da tre, il 16-24. Il secondo quarto si apre con un canestro pesante di Peters, 16-27. Rupert fa il 16-29, Peters il 19-31, Cox il 24-33, ma il finale è tutto della squadra che gioca in casa, al 20' 29-33. Geas a meno due in apertura di terzo periodo, Rupert allunga da tre, 31-36. Il Geas con cinque punti consecutivi impatta. Segna Rupert, Dojkic fa 1 su 2 in lunetta, 36-39. Zandalasini conferma il più tre, 38-41. Andrè fa il 38-43, Zandalasini mette la tripla del 39-46, ma ancora il finale di quarto è del Geas, 43-46. Pasa, Andrè, poi Del Pero da tre, 43-53. Si riavvicina Sesto San Giovanni, 47-53. Tripla di Pasa, poi Dojkic da due 47-58. Il canestro di Peters fissa il punteggio della gara, 49-60. Peters e Pasa 12 punti (per Francesca anche 4 assist), Rupert 10 (anche 9 rimbalzi), Cox 7 (e 12 rimbalzi), Zandalasini e Dojkic 5 (per entrambe anche 4 assist) Andrè 4, Del Pero 3, Orsili 2. Non hanno segnato Consolini e Barberis.