NICCOLÒ VENTUROLI

Niccolò Venturoli ai tempi delle giovanili (foto tratta da www.virtus.it)

 

nato a: Bologna

il: 15/11/2000

altezza: 196

ruolo: guardia

numero di maglia: 12

Stagioni alla Virtus: 2018/19

(in corsivo la stagione in cui ha disputato solo amichevoli)

 

nato a: Sassari

il: 05/05/1995

alt

PIETRO ARADORI

 

 

nato a: Brescia

il: 09/12/1988

altezza: 196

ruolo: guardia

numero di maglia: 21

Stagioni alla Virtus: 2017/18

biografia su wikipedia

nato a: Sassari

il: 05/05/1995

alt

 

Alle Virtus Unipol Banca il derby Under 18: 77-56 sulla Cassa di Risparmio Fortitudo 103

di  Andrea Marcheselli - www.1000cuorirossoblu.it - 13/06/2018

 

Con l’incognita di quale delle due avrebbe potuto passare il turno, si è giocato il derby tra Virtus Unipol Banca e Cassa di Risparmio Fortitudo alle finali nazionali Under 18 Eccellenza di Montecatini-

Primo quarto in pressoché perfetto equilibrio (17-16 per la Virtus), con grandissima tensione e clima decisamente da derby, numerosi falli e diverse palle perse, gioco frammentario e la Virtus che soffre visibilmente il pressing dei biancoblu. Sulla stessa falsariga il secondo periodo, con leggera prevalenza bianconera negli ultimi due minuti che consente un minibreak, per cui alla pausa lunga si va sul 41-33 per la squadra allenata da Vecchi, che prevale nettamente ai rimbalzi (16-9).

Rientro dopo l’intervallo che non pare modificare l’andamento della gara, con la Virtus che non sembra riuscire a chiuderla e la Fortitudo che resiste almeno fino a metà quarto, quando un nuovo minibreak permette ai bianconeri di riallungare sul 50-37. Il gioco peraltro continua ad essere spezzettato, si sprecano ancora le palle perse ma la gara ha preso un indirizzo preciso: al trentesimo si è sul 62-43 per i bianconeri, con una buona distribuzione dei punteggi individuali per entrambe le squadre, che vedono a segno già quasi tutti i giocatori scesi in campo, dieci per la Virtus e nove per la Fortitudo. L’ultimo quarto a questo punto diventa semplice accademia, il gioco diventa un po’ più fluido, sebbene calino in certa misura le percentuali al tiro. Non cala invece l’agonismo, con diversi giocatori che subiscono colpi piuttosto duri, nonostante il divario sia definito: 77-56, in conclusione, con Venturoli sugli scudi, autore di 16 punti.

La Virtus in questo modo accede allo spareggio contro Lido di Roma per passare ai quarti di queste finali nazionali, mentre la Fortitudo torna a casa senza vittorie ma non avendo certo sfigurato per impegno e qualità agonistiche.