AMAR ALIBEGOVIC

 

Amar Alibegovic

nato a: Corvallis, Oregon (USA)

il: 31/03/1995

altezza: 206

ruolo: ala

numero di maglia:

Stagioni alla Virtus: 2020/21

statistiche individuali del sito di Legabasket

biografia su wikipedia

 

BENVENUTO AMAR!

tratto da www.virtus.it  - 27/05/2020

 

Virtus Pallacanestro Bologna S.p.a. comunica di aver raggiunto l’accordo pluriennale con Amar Alibegovic.

“Sono felice di essere arrivato alla Virtus Segafredo Bologna. Un club prestigioso, dove avrò la possibilità di fare una nuova esperienza al fianco di grandi campioni” dichiara il neoacquisto bianconero.

“La Società da tempo lavorava sulla finalizzazione di questa importante operazione di mercato. Ringrazio Amar, che ha valutato ed apprezzato il nostro progetto societario e tecnico. Lo ritrovo per la seconda volta dopo la bellissima e vincente esperienza di Roma. Mi auguro che la nostra collaborazione possa raggiungere ottimi risultati anche qui alla Virtus” sottolinea il General Manager della Virtus Bologna, Paolo Ronci.

 Ala/centro di 207cm, Alibegovic nasce a Corvallis (Oregon, USA)  il 31 marzo del 1995. Bosniaco di cittadinanza italiana, Amar si forma cestisticamente a Roma nel vivaio della Stella Azzurra.

Nell’estate del 2014 lascia l’Italia per imbarcarsi verso New York e giocare in uno dei college più prestigiosi dell’NCAA. Dal 2014 al 2018 indossa la canotta dei St. John’s Red Storm, dove viene allenato nelle ultime tre stagioni da Chris Mullin, uno dei migliori giocatori di tutti i tempi e membro del Dream Team di Barcelona ’92. Gioca un totale di 109 partite in quattro anni.  “Giocando a St. John’s mi sono potuto misurare con una pallacanestro diversa rispetto all’Europa, in un campionato particolarmente provante per le differenti regole e la  fisicità, come la NCAA.  Roma è stata una tappa fondamentale per l’ingresso nel basket professionistico ed è stata una giusta scelta che mi ha permesso di arrivare alla Virtus Bologna.”

Nell’estate del 2018 torna in Italia e si trasferisce nella capitale, in forza alla Virtus Roma, dove ottiene la promozione nella massima serie vincendo il campionato di A2. Nella passata stagione debutta in serie A, facendo registrare 10.5 punti e 7.2 rimbalzi in poco più di 25’ di utilizzo medio.

Dodici le apparizioni in doppia cifra, con prestazioni importanti contro Milano e Sassari, ed il season high di 24 punti realizzato contro la Fortitudo Bologna al PalaDozza, lo scorso 8 febbraio.
A chiusura della stagione è stato votato, attraverso un sondaggio sui social network ufficiali di LBA, nel 2° miglior quintetto italiano insieme a Andrea De Nicolao (Umana Reyer Venezia), Stefano Tonut (Umana Reyer Venezia), Pietro Aradori (Pompea  Fortitudo Bologna) e Jeff Brooks (AX Armani Exchange Milano).


 

IL SALUTO DI AMAR

tratto da www.virtus.it  - 27/05/2020

 

“Ciao a tutti, sono davvero contento di poter dire che, nei prossimi anni, farò parte della Virtus Segafredo Bologna. Non vedo l’ora di essere a Bologna e di iniziare a lavorare con i miei nuovi compagni di squadra e con coach Djordjevic. Ringrazio tutta la Società per questa opportunità, ci vediamo molto presto a Bologna”. Amar Alibegovic

“Hello everybody, I’m really happy to say that, in the next few years, I’m going to be part of Virtus Segafredo Bologna. I can’t wait to be in Bologna and start working with my new team-mates and coach Djordjevic. I thank Virtus for this opportunity, see you very soon in Bologna”. Amar Alibegovic


 

AMAR ALIBEGOVIC ''MI TOCCHERÀ DARE A MIO PADRE DUE DISPIACERI NEL PROSSIMO CAMPIONATO''

tratto da Il Resto del Carlino - 07/06/2020

 

Prime parole da neo virtussino quelle rilasciate a Il Resto del Carlino da Amar Alibegovic. Questi alcuni dei concetti più interessanti espressi dal giocatore ex Virtus Roma:

SUBITO DOPO LA CHIUSURA DELLA STAGIONE, LA VIRTUS HA INIZIATO A UFFICIALIZZARE I NUOVI ARRIVI, IN VISTA DELLA PROSSIMA ANNATA SPORTIVA.

di Ezio Liporesi - Radio Digitale - 12/06/2020

 

Amar Alibegovic, figlio di Teo, icona della storia Fortitudo, è un'ala-centro di 207cm. Nato a Corvallis, Oregon, USA,  il 31 marzo del 1995, bosniaco di cittadinanza italiana, Amar è cresciuto cestisticamente nella Stella Azzurra Roma.

Nell’estate del 2014 e fino al 2018 ha giocato nel prestigioso college dell’NCAA St. John’s Red Storm, dove è stato allenato nelle ultime tre stagioni da Chris Mullin, membro del Dream Team di Barcelona ’92. In quattro anni ha disputato 109 partite. Nell’estate del 2018 è tornato in Italia, nell'altra squadra della capitale, la Virtus Roma, con la quale ha ottenuto la promozione nella massima serie vincendo il campionato di A2. Nella passata stagione ha debuttato in serie A, facendo registrare medie di 10.5 punti e 7.2 rimbalzi in poco più di 25 minuti di utilizzo. In totale 20 partite, 563 minuti, 231 punti , con il 53,7% da due punti, il 37,8% da tre e il 75,6% ai liberi.

Dodici le apparizioni in doppia cifra, la migliore delle quali è rappresentata dai 24 punti realizzati contro la Fortitudo Bologna al PalaDozza.

A chiusura della stagione è stato votato, attraverso un sondaggio sui social network ufficiali di LBA, nel 2° miglior quintetto italiano insieme a Andrea De Nicolao (Umana Reyer Venezia), Stefano Tonut (Umana Reyer Venezia), Pietro Aradori (Pompea  Fortitudo Bologna) e Jeff Brooks (AX Armani Exchange Milano).

 

Amedeo Tessitori è un centro di 208 cm. Amedeo è nato a Pisa il 7 ottobre del ‘94. Prodotto delle giovanili della Virtus Siena, con la squadra senese, Amedeo ha vinto la coppa Italia di serie B d'Eccellenza del 2011, risultando anche MVP della manifestazione.

Nella seconda stagione in Toscana si è messo in evidenza ed è stato sotto contratto dalla Dinamo Sassari. Dopo un primo anno in prestito alla Fulgor Libertas Forlì, è rientrato in Sardegna per la stagione 2013/2014, dove ha avuto la possibilità di esordire in serie A, nelle competizioni Europee e ha dato il suo contributo alla vittoria in Coppa Italia.

Nei due anni successivi ha giocato, ancora in serie A, a Caserta e Cantù, poi due stagioni a Biella in serie A2. Con il Club piemontese ha disputato due stagioni molto buone, per poi passare a Treviso, dove ha conquistato la promozione in serie A e la Coppa Italia di serie A2. Nella stagione 2019/2020 con la De Longhi ha giocato 21 partite con medie 8 punti e 4.6 rimbalzi, in 18 minuti giocati. In tutto quindi sono quattro le stagioni nella massima serie con 110 presenze a referto, 81 volte in campo, 845 minuti giocati e 350 punti realizzati, con il 53% da due punti, il 22,6% da tre e il 61,3% in lunetta. 195 i rimbalzi totali.

Amedeo, dopo le presenze nelle nazionali giovanili, è ora un giocatore della Nazionale maggiore con la quale ha disputato anche l’ultimo mondiale in Cina chiuso a 6.4 punti e 2.4 rimbalzi in 9.6 minuti.