KEVIN PUNTER

(Kevin Xavier Punter jr.)

Punter nel ritiro di Sestola (foto tratta da www.virtus.it)

 

nato a: New York, New York (USA)

il: 25/06/1993

altezza: 190

ruolo: guardia

numero di maglia: 0

Stagioni alla Virtus: 2018/19

biografia su wikipedia

nato a: Sassari

il: 05/05/1995

alt

PIETRO ARADORI

 

 

nato a: Brescia

il: 09/12/1988

altezza: 196

ruolo: guardia

numero di maglia: 21

Stagioni alla Virtus: 2017/18

biografia su wikipedia

nato a: Sassari

il: 05/05/1995

alt

 

KEVIN PUNTER È LA NUOVA GUARDIA DELLA VIRTUS SEGAFREDO

tratto da www.virtus.it - 06/07/2018

 

Virtus Pallacanestro Bologna comunica di aver raggiunto un accordo con il giocatore Kevin Punter, 25 anni, che dalla stagione 2018-2019 indosserà la canotta di Virtus Segafredo.

KEVIN PUNTER (nome completo Kevin Xavier Punter jr.) è nato a New York il 25 giugno 1993. Guardia di 190 centimetri, è cresciuto nel Bronx ed ha frequentato l’high school salesiana di New Rochelle, a New York, e successivamente la Body of Christ Academy di Raleigh, in North Carolina. Nell’ultima stagione in campo con i colori di questo istituto, ha tenuto una media di 24.2 punti e 2.5 palle rubate a partita. Uscito dal college, ha frequentato per due anni accademici, dal 2012 al 2014, lo State Fair Community College a Sedalia, in Missouri, per poi trasferirsi alla Tennessee University, con la canotta dei Volunteers, con la quale nell’anno da senior ha prodotto 22.1 punti e 3.4 rimbalzi a gara, venendo nominato nel secondo quintetto della Southeastern Conference (SEC) nel 2016 e conseguendo la laurea in Communication Studies.

Dopo aver partecipato alla Summer League 2016 con i Minnesota Timberwolves, Punter ha iniziato la carriera professionistica in Grecia, con il Lavrio (22 partite, 12.2 punti di media), prima di trasferirsi nel marzo 2017 agli Antwerp Giants, in Belgio, fino al termine della stagione. Nell’estate del 2017 ha giocato in Polonia, al Rosa Radom, per un totale di 16 partite con una media di 19.3 punti in campionato e 20.6 in Fiba Champions League, prima della chiamata dell’Aek Atene, dove – dal febbraio 2018 – ha conquistato la Coppa di Grecia e la FIBA Champions League. Nella Final Four di Atene, dove i gialloneri dell’Aek hanno trionfato, Punter è risultato decisivo in entrambe le gare, con 16 punti in 24 minuti nella semifinale contro Murcia e con 16 punti in 18′ nella finalissima contro il Monaco.

Marco Martelli, Direttore Sportivo di Virtus Segafredo, commenta così la firma di Punter: “Kevin è un giocatore di qualità e pericolosità, che con la sua fame ha saputo conquistarsi uno spazio importante in ogni sua esperienza, dal College all’Europa, e questo confrontandosi ogni anno ad un livello più alto. La Virtus gli offre un ulteriore step nella sua progressione e lui è stato da subito entusiasta di coglierlo“.

Queste le parole di Kevin Punter appena dopo la firma del contratto: “In questo momento voglio solo dire grazie alla Virtus. Sono eccitato da questa opportunità e non vedo l’ora di iniziare a lavorare: l’obiettivo è quello di una grande stagione e di portare a casa tante vittorie“.

Punter al tiro (foto tratta da www.virtus.it)

Punter MVP nel vittorioso torneo di Jesolo (foto tratta da www.virtus.it)

PUNTER: "ADORO AVERE LA PALLA IN MANO NEI FINALI, OGNI VOLTA CHE TIRO HO LA FIDUCIA DI POTER FARE CANESTRO"

tratto da bolognabasket.it - 09/10/2018

 

Dopo la partita perfetta di Trieste, Kevin Punter è stato sentito dal Corriere di Bologna e da Repubblica.
Ecco un estratto delle sue parole.

Non ricordo se in carriera ho mai avuto una serata perfetta come questa. Di certo, ogni volta che tiro lo faccio con la fiducia di poter fare canestro. Lavoro tantissimo per segnare ogni tiro che mi prendo, sono cose che faccio quotidianamente in allenamento, non mi invento nulla in partita.
Ho visto centinaia di filmati di Kobe Bryant e Kevin Durant, sono i miei due giocatori preferiti. Nei finali di partita con il punteggio in equilibrio adoro avere la palla in mano. Anche su questo aspetto lavoro tanto in allenamento, cercando di ricreare quel tipo di situazioni.
L’esordio in coppa? La Champions è come una maratona, una competizione lunga e dura. Dobbiamo pensare partita per partita e cercare di essere il più continui possibile. Un bis con la Virtus? Certo che abbiamo una chance, siamo un’ottima squadra in ogni ruolo e io ho fiducia.

Punter – che ha ricordato anche come nel 2012 stesse per smettere e fu convinto dalla mamma a non farlo – nonostante la squadra sia tornata da Trieste alle 3.30 di notte, ieri a mezzogiorno era a tirare in palestra.