MIRZA BEGIC

 

nato a: Bijeljina (SLO)

il: 09/07/1985

altezza: 216

ruolo: centro

numero di maglia: 17

Stagioni alla Virtus: 2004/05 - 2005/06

(in corsivo le stagioni in cui ha disputato solo amichevoli)

biografia su wikipedia

 

LA VIRTUS PARTE DAI GIOVANI: 5 ANNI DI CONTRATTO A BEGIC

Lo sloveno (18 anni e 216 cm) è il primo acquisto. L'impiego della stellina slava dipenderà dal campionato in cui la società bianconera verrà ammessa: il Lega Due il giocatore verrà prestato per fargli acquisire esperienza. Consolini, invece, l'avrà a disposizione per la A

di Alessandro Gallo - Il Resto del Carlino - 06/07/2004

 

Il primo "ingaggio" bianconero è uno sloveno di belle speranze, che Andrija Gavrilovic ha portato ai massimi livelli a Treviso, dove si è consumata la summer league.

Lui, 216 centimetri per 18 anni, è Mirza Bezig, il giovane che si è allenato con la Virtus negli ultimi mesi, e che è stato portato nella palestra di via dell'Arcoveggio da Enes Trnovcevic, che oggi fa l'agente, ma che in passato è stato il preparatore atletico di Castel Maggiore. Ed è stato seguendo questo filone che Enes ha bussato alla porta di Marco Santucci, diesse bianconero. Marco l'ha visto e, fin dall'inizio, gli ha dato asilo. La Virtus - il giocatore aveva qualche piccolo acciacco da superare - l'ha rimesso in piedi, ma per trattenerlo serviva un accordo particolare, su base quinquennale, che è stato sottoscritto ieri.

La Virtus potrà uscire dal contratto dopo due stagioni, il giocatore potrà fare altrettanto (dopo le prime due stagioni potrà farlo ogni dodici mesi) pagando quel buy out che anche i contratti a stelle e strisce assicurano, ovvero 150 mila dollari.

È stato inserendo questa clausola che la Virtus, forse, ha risparmiato qualcosa come ingaggio.

Il club bianconero, però, dovrà decidere come utilizzare questo giovane, interessante, ma da svezzare. Dipenderà, in pratica, dalla collocazione della Virtus-

Se il club di Claudio Sabatini dovesse rimanere in Legadue, allora il giocatore sarà sicuramente prestato (in Italia o anche in Europa), per consentirgli una maturazione più rapide.

Se la Virtus, invece, dovesse essere ripescata allora, eventualmente, si potrebbe aprire un'altra strada (e l'utilizzo come "neo comunitario"). Comunque vada a finire, però, il giocatore inizierà la stagione con la Virtus, seguendo così Giordano Consolini e il nuovo preparatore atletico, Renzo Colombini, anche a Cortina. Il modo migliore per prendere contatto diretto con un coach che, anche in passato, non ha avuto problemi nel lanciare giovani. Jordan Consolini, tanto per tornare indietro di qualche stagione, è stato il tecnico che ha dato fiducia a Basile, permettendo a Baso di diventare uno dei giocatori italiani più ambiti e importanti anche in chiave azzurra.

BEGIC È TORNATO DA. "BELLA ESPERIENZA, RESTO IN ATTESA"

di Alessandro Gallo - Il Resto del Carlino - 01/10/2004

 

Due incisivi in meno e un'esperienza (indipendentemente dalla gomitata) memorabile. Mirza Begic è il diciannovenne di 216 centimetri sul quale la Virtus ha scommesso, bruciando altre realtà. Mirza, passaporto sloveno, era finito ad Avellino, in prova. "Non mi hanno tenuto - racconta lui - perché non hanno ancora sciolto alcune riserve. È stata una piccola ma importante avventura. Mi hanno fatto giocare. Anche se ci ho rimesso due denti".

Spiega, a gesti, usando il gomito, come glieli abbiano "estratti". Il sorriso, però, è tornato nuovo, grazie al lavoro di un dentista vero. "Non so dove andrò a giocare - ammette - ma stare in Virtus mi fa piacere. Questo è un bel gruppo e poi c'è un allenatore con il quale si lavora bene. Il coach ideale per i giovani". Mirza, però, non può restare perché in Legadue potrebbe giocare solo da extracomunitario. "Aspetto - commenta - e intanto lavoro. Non credo di andare a Lubiana. Intanto, oltre che con la squadra, mi alleno individualmente".

Sereno, tranquillo: la Virtus, puntando su di lui, ha visto giusto. "Dovrei trovare un posto dove giocare".

RADUNO VIRTUS, LE INTERVISTE

di Bruno Trebbi e Enrico Faggiano - bolognabasket.it - 19/08/05

 

...
Mirza Begic: “Sono molto contento di essere tornato in Virtus, qui mi sento a casa. In Belgio non era la stessa cosa, là hanno una cultura del basket molto diversa. Dei nuovi compagni conosco solo Milic, nazionale sloveno e coach Markosvki che mi ha provato l'anno scorso ad Avellino, col quale mi trovo molto bene. Per il mio campionato mi auguro di avere qualche minuto e qualche responsabilità, mentre cerco di migliorare e crescere. Agli Europei under 20 ho giocato molto bene, spero di ripetermi qui”.

...