STAGIONE 2021/22


 

 

 

Segafredo Bologna

Serie A:

Play-off:

Coppa Italia:

Eurocup:



N.
nome ruolo anno cm naz note
             
             
7 Elisabetta Tassinari G 1994 172 ITA Capitano
             
             
             
             
             
             
             
             
             
15 Beatrice Barberis A 1995 180 ITA  
20 Valeria Battisodo P 1988 174 ITA  
             
             
             
 
  Lino Lardo All     ITA  
    Ass        
    Ass        

 

Partite della stagione

Statistiche di squadra

Statistiche individuali della stagione

Giovanili

 

LA VIRTUS FEMMINILE RINNOVA BARBERIS, BATTISODO E TASSINARI

tratto da www.virtus.it - 26/05/2021

 

Virtus Segafredo Bologna comunica il rinnovo contrattuale di Beatrice Barberis, Valeria Battisodo ed Elisabetta Tassinari.

8 punti di media e 4.3 rimbalzi a partita per Beatrice Barberis nella stagione appena conclusa, con 18 punti nella sua miglior partita contro Lucca. Importante anche il suo contributo nei playoff, dove ha alzato notevolmente il livello delle sue prestazioni soprattutto nei quarti di fiale contro Sesto San Giovanni. Queste le parole dell’ala bianconera: “Ringrazio prima di tutto la Società per la fiducia dimostrata nei miei confronti e per darmi l’opportunità di far parte di una squadra che oltre a competere per vincere, parteciperà all’Eurocup. L’anno scorso abbiamo disputato un’ottima annata e quest’anno vogliamo alzare ancora l’asticella. Sono orgogliosa ed entusiasta di far parte di questo progetto.  Non vedo l’ora di ricominciare.”


Esperienza e regia oculata per Valeria Battisodo che ha chiuso la stagione 20/21 con 6.8 punti e 3.5 assist a gara. A lungo tra le migliori giocatrici del campionato alla voce assist, Battisodo ha guidato la Segafredo fino alla semifinale scudetto. Queste le parole della playmaker bianconera: “Sono molto contenta e orgogliosa di far parte per un altro anno di questa storico Club, in cui ho trovato persone e dirigenti professionali e appassionati. Lo scorso anno importante in termini di risultati e personalmente mi sono trovata benissimo con il gruppo storico di italiane che mi ha accolto dal primo giorno facendomi subito sentire una di loro. Tutto ciò sarà fondamentale anche il prossimo anno coi nuovi innesti per il raggiungimento degli  ambiziosi obiettivi che Virtus Segafredo Bologna si è prefissata di raggiungere. Per me sarà molto stimolante tornare a lottare per lo scudetto e giocare una competizione cosi importante come l’Eurocup. Non vedo l’ora di iniziare e dare il mio contributo.”


Terza stagione in bianconero per il capitano Elisabetta Tassinari che ha chiuso il campionato con 6.3 punti di media a partita. Queste le parole della guardia bianconera: “È un rinnovo che mi rende felice ed orgogliosa. Più di ogni altra cosa, mi preme ringraziare il dottor Zanetti ed il Club per l’opportunità che, ancora una volta, mi è stata data. Giocare in una squadra così ambiziosa sarà uno stimolo ed una responsabilità. Non vedo l’ora di iniziare e di ritrovare la Segafredo Arena piena dei nostri tifosi.”

GRANDI ARRIVI PER LA FEMMINILE

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 28/05/2021

 

In una stagione in cui la squadra maschile torna a vincere gare di playoff, le ultime tre erano state con Lino Lardo in panchina nel 2010 e 2011, e nella quale le ragazze hanno raggiunto per la prima volta i playoff e anche superato i quarti di finale, la proprietà riannoda i fili della storia bianconera, portando sulla panchina della Segafredo femminile proprio Lardo, allenatore anche della nazionale femminile. Non è però l'unica mossa di questo prima fase di trattative: arriva, infatti, a Bologna anche Cecilia Zandalasini, la più forte giocatrice italiana con un curriculum impressionante, in cui spiccano tre scudetti, quattro Coppe Italia e quattro Supercoppe con Schio, un campionato WNBA e un titolo turco con il Fenerbahce. Per lei anche 56 presenze nella nazionale azzurra con 562 punti all'attivo. Chiara l'intenzione del patron Zanetti di portare la Virtus femminile ai massimi livelli, come già sta facendo con la squadra maschile, attraverso un processo di crescita che passa anche dall'arrivo di grandi nomi. A livello mediatico Cecilia è per il mondo della pallacanestro femminile, un'operazione paragonabile a quelle che hanno portato in bianconero Teodosic e riportato alla Virtus Belinelli. Assistente di Lino Lardo e responsabile dell'area tecnica sarà Angela Gianolla che, dopo una carriera ricca di successi in varie squadre italiane, ha iniziato da un paio di stagioni l'esperienza di allenatrice. Solo una prima serie di arrivi per una squadra che nella prossima stagione dovrà affrontare anche l'Eurocup, sbarcando per la prima volta in Europa, e che in campionato mira apertamente a raggiungere la finale scudetto, per accedere alla successiva Eurolega, a cui avranno appunto diritto le due finaliste. Un altro arrivo importante: l'esperta ala romana Sabrina Cinili, da tanti anni protagonista sui campi italiani e non solo, con anche recenti successi: le Coppe Italia del 2019 con Ragusa e, freschissima, nel 2021 con Schio, poi la Supercoppa del 2019 sempre con la squadra veneta. Tante anche le presenze in nazionale, con 105 presenze e 437 punti segnati.

CONTINUANO GLI ARRIVI ALLA VIRTUS FEMMINILE, MA ANCHE CONFERME

di Ezio Liporesi - Cronache Bolognesi - 04/06/2021

 

Dopo le presentazioni delle novità in casa Virtus femminile della scorsa settimana (l'allenatore Lino Lardo, la responsabile del settore tecnico nonché assistente Angela Gianolla e le giocatrici Cecilia Zandalasini e Sabrina Cinili) sono continuati i grandi arrivi. In ordine di tempo, la ventunenne Francesca Pasa, play guardia già messasi notevolmente in luce a San Martino di Lupari. Proprio contro la Virtus, nella stagione appena conclusa, la migliore prestazione di Francesca, con 19 punti, 3 rimbalzi e 7 assist. Poi la guardia croata Ivana Dojkić, che dopo le prime esperienze in patria ha giocato e vinto campionati e coppe nazionali in Slovenia. Trasferitasi a Mosca ha fatto le prime esperienze in Eurocup, poi ripetute dopo il trasferimento in Ungheria. Nell0ultima stagione ha giocato nel campionato della Repubblica Ceca ed è arrivato anche l'esordio in Euroleague. Punto di forza anche della nazionale croata che ha guidato nelle qualificazioni a EuroBasket 2021, ha guidato la Croazia a uno storico approdo chiudendo con 26 punti di media e 6 assist in 5 partite. L'ala americana Myisha Hines-Allen Con la canotta dei Washington Mystics, che l'hanno scelta nel 2018, ha vinto l’anello WNBA nel 2019; nel 2020 è stata inserita nel secondo miglior quintetto della WNBA dopo aver chiuso la stagione con 17 punti e 9 rimbalzi di media a partita (quinta miglior rimbalzista della stagione). Il suo career-high personale è arrivato contro Dallas con 35 punti segnati, mentre, complessivamente, la giocatrice statunitense ha avuto due partite con più di 30 punti segnati e sette gare con almeno 20 punti. Nella scorsa stagione, durante la offseason americana, ha vestito la canotta del Basket Lattes Montpellier chiudendo con 16.6 punti e 9.5 rimbalzi di media nel campionato francese. L'ala forte Brianna Turner al WNBA draft del 2019 è stata selezionata al primo round da Atlanta Dream, per poi passare ai Phoenix Mercury. Alla sua prima stagione da professionista è stata inserita nel miglior quintetto rookie della WNBA, dopo aver giocato 12 partite con almeno 10 punti segnati e 12 gare con oltre 10 rimbalzi. Nel 2020 la texana è stata inserita nel miglior quintetto difensivo della WNBA dopo le 43 stoppate totali in tutta la stagione (2 di media a partita). Nel 2019 Turner ha vestito la canotta di Adelaide Lighting nel campionato australiano durante la offseason americana, chiudendo la stagione con 16.8 punti e 10.7 rimbalzi di media, con 2.4 stoppate. Nella scorsa stagione, invece, ha giocato nel campionato russo con il Nika Syktyvkar e ha chiuso la stagione con 13.8 punti di media e 12.4 rimbalzi a partita. Non ci sono stati, però, soltanto arrivi, la Segafredo ha anche confermato Valeria Battisodo, Beatrice Barberis ed Elisabetta Tassinari, ormai unica superstite di un gruppo storico che, anche in questo momento di svolta verso ambizioni sempre maggiori, amiamo sempre ricordare. Bb7, nobile bandiera e meravigliosa capitana della Virtus in queste due stagioni, dalla prossima sarà anche un significativo trait d'union tra il passato, il presente e il futuro delle V nere al femminile.