MATTEO CASSINERIO

(Matteo Maria Cassinerio)

 

 

nato a: Tirano (SO)

il: 1983

Stagioni in Virtus: 2022/23

SCHEDA

 

Nato nel 1983 a Tirano, Matteo Cassinerio fino ai 17 anni ha abitato a Sondrio, per poi trasferirsi a Milano per giocare il campionato juniores nazionale con la canotta dell’Olimpia Milano. L’anno successivo (2001/02) stesso campionato, ma in maglia Aurora Desio. A seguire, il trasferimento a Bologna per continuare a giocare (tra C1, C2 e B2) e iniziare gli studi universitari (ha conseguito nel marzo 2008 la laurea specialistica in Relazioni Internazionali). Dal 2010 un’avventura lunga undici anni a Mantova, di cui gli ultimi otto come assistant coach in A2. Nella stagione 2021/22 la chiamata come head coach a Bernareggio in serie B. Nella stagione 2022/23 passa alla Virtus Bologna come assistente di Sergio Scariolo.

 

STAFF TECNICO: TORNA SERAVALLI ARRIVA CASSINERIO

di Ezio Liporesi - Basketvision - 18/08/2022

 

Conferma dello staff tecnico della Virtus per due terzi, il capo allenatore Scariolo e i vice Diana, Fedrigo e Squarcina, con due nuovi arrivi, Alberto Seravalli e Matteo Cassinerio. Per Alberto si tratta di un vero e proprio ritorno a casa: il tecnico ferrarese, in arrivo da Varese dove ha guidato la prima squadra nell’ultima parte di stagione, dopo gli inizi estensi ha continuato infatti la sua carriera proprio nel settore giovanile virtussino. Nella stagione 2010/11 fu vice di Daniele Fraboni nell’under 15, in cui militavano Gianmarco Ebeling, figlio di John, Emanuele Pederzini, venuto a mancare nell’agosto di un anno fa, e Niccolò Penna, fratello di quel Lorenzo che fu protagonista anche in prima squadra (l’under 15 non andò oltre alla fase interzona, eliminata nel concentramento 1 di Jesolo Lido); Niccolò fece qualche apparizione anche nell’under 17 con Seravalli vice di Giordano Consolini, nella squadra che annoverava Simone Fontecchio e Gherardo Sabatini e giunse seconda in Italia. Seravalli fece il vice allenatore anche nella stagione successiva nelle stesse categorie: nell’under 15 come assistente di Cristian Fedrigo, in una formazione la cui stella era Lorenzo Penna e che giunse alle finale nazionale di Vasto ma fu eliminata nel girone A condannata dalla classifica avulsa; andò meglio nell’Under 17 che vinse il titolo con Alberto ancora assistente di Consolini alla guida di una squadra in cui giocavano Adam Pechacek, Simone Fontecchio ed Emanuele Pederzini. Matteo Cassinerio è nato nel 1983 a Tirano, fino ai diciassette anni ha abitato a Sondrio, per poi trasferirsi a Milano per giocare il campionato juniores nazionale con la canotta dell’Olimpia Milano. L’anno successivo (2001/02) stesso campionato, ma in maglia Aurora Desio. A seguire, il trasferimento a Bologna per continuare a giocare (tra C1, C2 e B2) e iniziare gli studi universitari (ha conseguito nel marzo 2008 la laurea specialistica in Relazioni Internazionali). Dal 2010 un’avventura lunga undici anni a Mantova, di cui gli ultimi otto come assistant coach in A2. Nella stagione scorsa la chiamata come head coach a Bernareggio in serie B.

 

CASSINERIO: ALLA VIRTUS PER STUDIARE E IMPARARE DA UNO DEI MIGLIORI

tratto da bolognabasket.it - 17/08/2022

 

Matteo Cassinerio, new entry nello staff tecnico Virtus – dove si occuperà prevalentemente dello sviluppo dell’attacco – è stato intervistato da La Provincia di Lecco.
Un estratto delle sue parole.

Sarà un lavoro tosto, dovrò passare tante ore davanti allo schermo a studiare i nostri giochi e le difese avversarie ­ dichiara l’allenatore ­in più aiuterò anche coach Cristian Fedrigo nello sviluppo tecnico dei giocatori in palestra.
Io ora vivo a Mantova, a circa un’ora da Bologna, spesso sono andato a vedere gli allenamenti della Virtus, durante la stagione agonistica. Coach Scariolo ha dimostrato grande umiltà e umanità, fermandosi sempre a dialogare con me, condividendo spesso le sue esperienze. Quando poi si sono liberati due posti nel coaching staff, si è pensato a Seravalli come assistente, con Andrea Diana, e a me e Iacopo Squarcina a loro supporto.
Il raduno sarà la prossima settimana. Sarà sicuramente una situazione particolare, molte squadre saranno a ranghi ridotti a causa degli impegni delle nazionali. Io comunque sono carico, per la prima volta farò parte di uno staff di Serie Al ed Eurolega.
I miei obiettivi sono semplici: studiare e imparare da uno dei migliori coach a livello internazionale, in un club storico e vincente come la Virtus Bologna.