LA PRIMA VOLTA

 

I messaggi seguenti provengono dal thread "Vecchio Cuore Virtussino" lanciato sul forum della tifoseria storica della Virtus, i ForeverBoys1979, dove si chiedeva ai forumisti di specificare da quanto tempo tifano Vu nera. Ne è nata una piccola galleria di ricordi legati alla Virtus. Eccovi i più significativi:

 

Virtus storia di una passione, storia di un grande amore sbocciato molto presto per storie familiari che un giorno racconterò... è una storia che va da Tom Mc Millen a Will Conroy passando per Gianni Bertolotti, la finale di strasburgo, firenze 1990 , la stella dell'84 , gli incredibili gilet di Alberto Bucci , le estati bianconere di riccione quando giovane fanciullo aspettavo le mattine con gli amici per leggere di Zam Frederick , di Elvis Rolle di Marty Byrnes , passando per lo scudetto del 98(giorno del mio trentesimo compleanno) e per tante altre date.. trasferte...
la Virtus è uno dei miei grandi amori

magomerlot, 11/12/07

 

Mi ricordo che quando dissero che gli americani per quella stagione erano Zambalist Frederick ed Elvis Rolle... stavamo mangiando una pizza da Zi Rosa, dopo mezzanotte e, siccome non c'era... internet e l'america aveva ancora il suo fascino, mi domandai chi fossero mai 'sti due...! Ma il ricordo insieme più bello e più brutto è la finale di Strasburgo, quando, entrato in quel magazzino che chiamavano palazzo... trovammo i nostri posti tutti occupati da israeliani breschi ed in piedi sulle sedie,che erano tutto fuorché amichevoli. Però non è un gran bel segno che ricordi tutto con questa gran nostalgia...

snell3a, 11/12/07

 

Tra una ventina di giorni festeggerò il 40° anniversario di militanza tra le fila virtussine.
Cominciai con Dado Lombardi, Massimo Cosmelli, Keith Swagerty etc.
Purtroppo non ho memoria della mia prima partita vista al Paladozza, ma mi innamorai subito di questo sport e di questa squadra.

Vegas, 11/12/07

Come per Snell, il mio primo abbonamento fù nell'anno 1974; una bella Virtus, con Tom McMillen, Caglieris, Albonico, Bertolotti, etc.
Le ore che stavi fuori nella mucchia per entrare venivano cancellate - una volta dentro - dal fascino del palazzo di Piazza Azzarita, meraviglioso per vedere basket, una bomboniera (se si è in 5000, di più oggi sarebbe improponibile).
Nel '74 avevo già 21 anni, e - lo ammetto - cominciai ad andarci soprattutto perché c'era una tipa con cui filavo che era abbonata, per cui...
La ragazza in questione non la frequento più da tanti anni, ma - evidentemente - mi è rimasta attaccata l'altra grande passione giovanile.
La storia è che smisi di abbonarmi dopo qualche anno, con l'arrivo del lavoro, della famiglia, un figlio (che oggi ha 24 anni), etc; e nel contempo la Virtus era diventata forte, e poi fortissima, per cui andavo a vedermi magari delle partite di "cartello" (come dimenticare il derby prima del Natale 2001?).
Poi è arrivato il maledetto 2003, la rabbia e la paura di scomparire, la grande scommessa di Sabatini, il Castelmaggiore, la FuturVirtus...
Ed allora pensai che era venuto il tempo di ridare indietro, di ricompensare la Virtus per quello che lei mi aveva dispensato in tutti gli anni precedenti; capii che c'era bisogno anche di me, del mio piccolo aiuto di semplice ed umile spettatore, perché - come nella vita - non importa esserci sempre, ma serve quando conta davvero.
Quindi, dalla A2, sono abbonato, Tribuna C dispari, con mio figlio di 13 anni (sfegatato virtussino e buon giocatore di basket... chissà).
E la storia continua...

maxhd, 11/12/07
 

1980, data del mio primo abbonamento, Coppa Campioni compresa.
La prima partita ufficiale vista fu un Sinudyne-Gorizia finita oltre i 100 punti x entrambe le squadre... 101-100 mi pare... roba che adesso non si vede più nemmeno col lanternino (e il tiro da tre non esisteva nemmeno!!)
Questa la mia prima squadra: (Virtus 1980/81) (io innamoratissima di Renatone Villalta)
La Virtus è sempre stata uno dei miei più grandi amori... agli eventuali aspiranti fidanzati, chiedevo... se erano biancoblu grazie ed arrivederci, anzi no... ADDIO.
Dire che ho avuto un'adolescenza felice, grazie alla Virtus, è dire veramente poco... ho iniziato con lo scudetto n° 9 e se penso che adesso siamo a quota 15 (più tutto il resto)...
Ecco perché il vederla così, adesso, mi fa stringere il cuore... ed inca**are oltre ogni misura!!

LadyVnere, 11/12/07

Il parterre nei primi anni '70

 

sono anche io al trentennale come il vescovo....
l'età dev'essere la stessa.
Anche io cinnazzo sono stato portato al palazzo e non me ne sono più staccato, sino a 10 anni fa da quando sono fuori sede... abito ad Ancona
Sky, Alice o radio comunque ci sono sempre....
Forza Virtus!

Kricchio, 11/12/07

 

Il primo abbonamento, donato dalla società in cui giocavo, risale all'anno 87/88... festeggio il ventello!!!! E conservo ancora gelosamente il blocchetto (perché allora non era una tessera)....

Pinzolone, 11/12/07

ahimè faccio parte degli sbarbatelli e di sbarbatelli ritardatari!
nonostante una famiglia altamente virtussina, la mia virtussinità cominciò proprio in quel 2001... quando guardavo alla tv le finali. poi ho iniziato ad andare a palazzo saltuariamente con i biglietti della scuola
in seconda liceo l'abbonamento, in terza i biglietti, in quarta nuovamente l'abbonamento fino ad ora.
ritardissimo. ho vissuto solo il declino e ora la mezza rinascita.
brutto, bruttissimo. i migliori e i più grandi me li sono persi.
tanti rimpianti. rimpianti inevitabili... bastava nascere qualche annetto prima... dico poco, no?
beati voi che c'eravate durante il nostro cammino e fortunata io che finalmente ne faccio parte.

LaMagicaVirtussina>Livia<, 11/12/07

 

iniziato a palpitare per le sfide contro cantù ai tempi di marzorati, direi 28 anni fa... se i calcoli sono giusti

Il mio primo ricordo cestistico sono io che bestemmio contro la squibb e marzorati/riva sentendo una partita per radio in macchina con mio padre...

SLY, 11/12/07

 

Prima partita vista in seconda media, nel 1972 o nel 1973. Virtus contro Cantù. Ci andai con un bussolotto di metallo pieno di sassi per fare il tipo. Oggi sarebbe inimmaginabile. Mio padre portò me e il mio migliore amico del tempo. Poi lui (mio padre) che non era di Bologna decise di tifare Fortitudo ... Non se ne è mai pentito ...

Apri&Chiudi, 11/12/07

 

Io dal campionato 1976/77 mi sono appassionato alla V nera anche se ho cominciato a seguire il basket da molto tempo prima giocandolo a livello di mini-basket dalla tenera età di anni 8 ...
il mio giocatore preferito era Charlie Caglieris che mi dava delle speranze data la sua bassezza di avere un futuro come giocatore di basket ... Poi il mio idolo è diventato Renato che rimane a oggi il simbolo della V che mi ha fatto innamorare di questa squadra in modo passionale.
Dunque ... 2007 - 1976 = 31

Lorp, 11/12/07

presente! non mi ero accorta del richiamo... VIRTUSSINA DAL 1975... sicuramente NON la più vecchia come militanza, ma sicuramente LA + VECCHIA DEL FORUM come età anagrafica..., ma non mi sento anziana quando sono a palazzo!

DANIELABO,11/12/07

 

LA MIA PRIMA PARTITA FU NEL 1975 A SETTEMBRE... ERA LA SINUDYNE CHE POI SI LAUREO' CAMPIONE D'ITALIA IN QUELLA STESSA STAGIONE SPORTIVA... AVEVO 7 ANNI... E ANDARE AL PALAZZO CON LA MAMMA O IL PAPA' ERA UNA SENSAZIONE STUPENDA... QUINDI SONO BEN 33 LUNGHISSIMI ANNI... DI GRANDI GRANDISSIME EMOZIONI... VITTORIE... TRIONFI COME A BARCELLONA DOVE È STATO INCREDIBILE ANDARE CON GLI AMICI... O A MILANO NEL 1984 CON LA MOROSA CHE TENEVA PER LA SIMAC... O ANCORA IL TIRO DA 4... CHE GIORNATA INCREDIBILE... STUPENDA...
O ANCORA CON UN MIO AMICO FORTITUDINO (MA PATITO DI SUGAR)... SIAMO ANDATI IN TRENO SENZA BIGLIETTO A FIRENZE NEL 90 PER LA FINALE DI COPPA COPPE... ABBIAMO PRESO IL BIGLIETTO DA UN BAGARO DI NAPOLI PER 100 MILA... È STATO STUPENDO... POI SIAMO TORNATI IN AUTOSTOP... CHE PARTITA...
UNA LUNGA LUNGA STORIA D'AMORE ... AMICIZIA E PASSIONE CHE LA VIRTUS HA SAPUTO REGALARMI IN TUTTI QUESTI ANNI...
GRAZIE.

Marty67, 11/12/07

 

le mie prime partite le vidi nell'anno 1971, l'anno del grande spavento con gli spareggi a Cantù per non retrocedere in B e la retrocessione evitata per differenza canestri. Fu così a 12 anni che mi innamorai di una squadra che le perdeva praticamente tutte e di cui nessuno avrebbe mai detto che invece di lì a pochi anni per merito del "Duce Truce" avv. Porelli e del "Nano ghiacciato" Little Big Dan sarebbe ritornata a vincere prima la Coppa Italia nel '74 e poi il tricolore nel '76.

drexler, 11/12/07

 

inizio della passione 1981-1982
ricordi sfuocatissimi, ma ho stampati in mente alcuni particolari:
- discussione tra cinni a scuola su "chi fosse il più forte" tra Zam e Rolle
- Elvis che fa la sceneggiata della lente a contatto (poi mitizzata e talmente raccontata che mi ricordo meglio il racconto esagerato piuttosto che la scena vera)
che nostalgia ...

CAPHRE, 12/12/07

Le Gnocche Bianconere: un "articolo" che non manca mai a palazzo...

Ho detto forza Virtus per la prima volta a 6 anni.
Ho capito cos'era quel forza Virtus all'età di 10.
Prima partita: primo anno di Danilovic ed ultimo di Ettore prima di andare in Nazionale, Virtus - Real con Sabonis che ci pialla... indimenticabile il ricordo di quella sera.
Poi tante partite singole con la mia migliore amica dell'epoca che aveva un abbonamento in più.
Abbonato a Palazzo dai 17 ai 21 anni poi pausa.
Di nuovo abbonato il secondo anno di A2 (Dai 26 ad oggi: quasi 30).
Fate voi i conti...

Giommo, 12/12/07

 

è la prima volta che scrivo sul forum anche se lo leggo sempre, ma non potevo non rispondere.
Ho visto la prima partita nel campionato 69-70 (nel 1970) trascinata da una compagna di IV ginnasio (Minghetti) di fede virtusssina. La partita era... il derby Norda-Eldorado, che perdemmo, ma la Virtus mi entrò nel cuore e non ne è più uscita.
Quindi....37 anni

Leda50, 12/12/07

 

Grazie anche all'aiuto del sito della lega ho cercato di abbinare i giocatori alle annate..
Il basket è la mia più grande passione... ho iniziato a giocare a 6 anni seguendo l'esempio di mia sorella...
la passione per la Virtus è nata nello stesso anno...
La prima partita che vidi fu nella stagione 1992/1993, conclusasi con una fantastica bomba di Damianone Brigo (poi idolo del Castel Maggiore!!!)
Quindi la seguo da 15 anni!
per quanto riguarda andarla a vedere dovrebbero essere 6 anni... un po' sparsi... la prima a.... direi... 12 anni!

RememberR, 12/12/07

 

Ho iniziato a tifare Virtus dalle scuole medie, direi dal 1995, quindi sono 12 anni... Sarà che a scuola con me erano tutti fortitudini (e mica potevo essere uguale agli altri), sarà che la presenza della figlia di Bucci alimentava molto la curiosità, soprattutto del prof. di ginnastica durante gli allenamenti di atletica... Sarà che la Virtus mi piaceva punto e basta!
Prima partita vista: 29/4/1999. Kinder - Varese... Pozzecco coi capelli fucsia se non sbaglio. O verdi... boh! Quanto cavolo me lo sono sudato quel biglietto... "eh perché una ragazzina non potrà mica andare a vedere una partita di basket..." E finalmente il primo abbonamento nel 2001!

Ila'84

 

Io ho cominciato a tifare Virtus all'età di 6 anni (quindi parliamo dell'ormai lontano 1992) grazie al buon Remember che mi ha fatto scoprire la Virtus. Da allora abbiamo sempre tifato insieme (io e remember ci conosciamo dall'infanzia).
Solo di recente ho cominciato ad andare al palazzo, perché i miei sono poco interessati al basket, quindi sono unico e solo tifoso in casa.
 
Una delle goliardate da tifosi più indimenticabili che io e Remember facemmo fu il primo anno delle superiori: era l'anno del grande slam, e dopo la vittoria dello scudetto contro i cugini, costruimmo un fantoccio vestito di biancoblu e marcato Myers, e lo appendemmo in classe attaccato con una corda da allenamento ai tubi dell'acqua calda, e chiamando tutti i fortitudini della scuola ad omaggiare il monumento all'ennesima sconfitta della Fortitudo... Ricordo che un tifoso cercò di distruggere il tutto lanciandogli una sedia e cercando di appendersi allo stesso,ma il fantoccio resistette...

syd imbro, 13/12/07

 

Io sono del 69 e considerando che il mio povero babbo era da sempre virtussino ho cominciato a seguire la Virtus da subito anche se i ricordi degli anni 70 sono sfocati e il primo ricordo chiaro è la sconfitta con il maccabi in coppa campioni nel 81...
direi che sono 26 anni...

APV, 11/12/07

 

"...e il primo ricordo chiaro è la sconfitta con il maccabi in coppa campioni nel 81..."
purtroppo è anche il mio primo ricordo... colpa di mio padre che urlava in casa come un pazzo...
quindi io, che sono del 1971, mi iscrivo con 26 anni...
e senza faccine !!!!

bianconero totale, 11/12/07

beh io sono nato virtussino, per storia famigliare. Mio nonno (è un dato controverso) dal 1946 al 1948 secondo alcuni annuari avrebbe vinto lo scudetto come allenatore, secondo altri era l'accompagnatore... lui mi diceva (è morto nel 1981) che era l'allenatore, il fratello di mia nonna invece ha giocato e partecipato anche all'olimpiade di londra... la Virtus è una passione che non si tradisce mai.

magomerlot, 11/12/07

 

Mi sa che dovrò correggere il tiro di un anno, ovvero il 1967, dato che ricordo che l'americano della Virtus, prima di Driscoll del 69/70, fu tal Skalecky, che se non erro dovrebbe aver giocato nella Virtus 1968/69. Dato che Swagerty fu l'americano dell'anno precedente, la mia prima partita vista fu nel 1967, quindi sono 40 anni tondi.
 
Si, ho avuto conferma da http://www.batsweb.org/sport/Basket/Campionato/form1966.htm che Swagerty giocò nel campionato 1967/68, e pur non ricordando la partita, ricordo però che fu prima della fine dell'anno, dato che poi cominciai a seguire le partite costantemente nell'anno successivo.

Vegas, 12/12/07

 

visto che le mie apparizioni erano sporadiche, me le gustavo con calma.
viaggio in treno, panino e coca cola, caccia al biglietto e poi, una volta dentro al palazzo, mi sentivo come nel paese dei balocchi.

rodman, 12/12/07

Tifose a metà degli anni '60

Virtus Knorr 1992/1993
Binelli, Brigo, Brunamonti, Carera, Coldebella, Danilovic, Marcheselli, Moretti, Morandotti, Wennington
Allenatore: Messina
Prima partita di basket vista in vita mia in quella stagione (derby in casa dei piccioni) spinta dalla mia mamma abbonata Virtussina dal '72. È stato amore a prima vista... sono 15 anni... ho iniziato a 6.

LA CLA, 12/12/07

 

Mi inserisco anch'io nei vecchi cuori.
Riguardo al mio innamoramento per la Virtus, prima ed unica squadra del mio cuore, basta leggere il nick.
Stagione 1987-88.
Se volete inserirmi in classifica...
Tempo permettendo, aggiungerò qualche ricordo.

c'era Kyle Macy, 13/12/07

 

vedere sopra per data "prima volta" con la mitica Vu... da allora con mio babbo sempre abbonati (a parte un anno... di cui non parlo... ci fu una lunga discussione in famiglia... ma lasciam stare...)...

Le Roi Rizgaudeau, 13/12/07

 

Il mio primo campionato da tifoso che seguiva (anche solo in TV o sui giornali) con continuità è quello 1975/76 l'ultimo prima dell'avvento dei playoffs.
Quindi se non vado errato siamo a 32

marquinho 2, 13/12/07

 

se non ricordo male la mia prima partita live è stata un dietor-acqua panna Fi nell'86.
quindi sono già a quota21.

elite88, 13/12/88

 

Campionato 1976/77 (avevo 14/15 anni)
Caglieris, Antonelli, Bertolotti, Driscoll, Villalta+Valenti, Serafini, Martini - all. Dan Peterson
1° partita vista ovvio un derby da noi vinto alla fine e quelli della F che uscivano dal palazzo al grido di ladri, ladri. PS se non ricordo male, nella F giocava Carlos Raffaelli.

marioboni, 13/12/07

 

...io ricordo la Sinudyne dei Tom Mc Millen (grandissimo) Bertolotti, Serafini, Bonamico, Benelli, Albonico, Gergati, e altri, con il grande Dan in panchina! non ricordo esattamente la mia prima volta, ma il periodo era quello, direi metà anni 70!?
Chi ricorda Elvis Rolle? (Fultz, non feci in tempo a vederlo, o forse si? non ricordo, dovrei pensarci)

luc b., 13/12/07

 

Cavolo, non avevo notato il post...
Ho 30 anni, la prima volta che ho visto la Virtus è stato nel vecchio palazzo di Milano (s.siro) 1982-1983, prima del crollo causato dalla super nevicata...
Ma ho ricordi molto, molto vaghi... avevo 5-6 anni... Quindi son 24-25 anni che la seguo... (mi ricordo che sentivo alla domenica il basket alla radio)... Poi è arrivato il televideo...
La prima Virtus che mi ricordo bene è quella del 84-85 con Villalta, granarolo, che l'ho vista al palatrussardi... o al lido... sto invecchiando...
Poi dagli anni di Richardson ad oggi, i ricordi sono + limpidi....

boffa, 15/12/07

festa scudetto sotto al Nettuno

caro bosforo, marzullianamente ti dedico la risposta alla mia domanda: quando ho incominciato a tifare Virtus?
iniziato a tifare... difficile stabilirlo. difficile stabilire cosa voglia dire tifare. seguire, vedere, ascoltare, simpatizzare, incitare? vuol dire tutte queste cose insieme? o basta odorare, respirare, assorbire?
io ho conosciuto prima la pallacanestro della Virtus, direi. alla scuola elementare, durante le ore di ginnastica. ma non ne sarei così sicuro, ho i ricordi sfuocati. a quell'epoca nuotavo, giocavo a calcio e tennis, la palla canestro veniva dopo. la sorella maggiore del mio migliore amico, a casa del quale trascorrevo tutti i pomeriggi nel dopo scuola, era virtussina e da lei ascoltai i primi racconti sulla Virtus, era la fine degli anni 70. e, così, a scuola, facevo le entrate alla caglieris. e in camera del mio amico cantavamo bruceremo cantù.
tutto questo è un ricordo piuttosto ovattato, che mi impedisce di stabilire cronologie precise. ciò che ricordo bene, invece, fu l'incontro vero e proprio con la Virtus, quando avvenne e come avvenne. in quegli anni a bologna c'era un trofeo bellissimo che si chiamava trofeo seragnoli, qualcuno forse lo ricorderà. era un torneo tra tutte le scuole elementari della città. si giocava alla palestra dell'arcoveggio, c'erano gli autobus che ti venivano a prendere a scuola e ti portavano là coi tuoi compagni e col tuo maestro. ogni squadra aveva una maglietta di un colore diverso ma tutte erano uguali, con quel cerchio in mezzo dentro al quale c'era scritto trofeo seragnoli. la finale si disputava in p.zza azzarita. in quinta elementare, la mia scuola, l'ernesto masi, arrivò in semifinale, perse, e giocò la finalina per il terzo posto. l'indomani, una domenica mattina, squillò il telefono, era il mitico prof. giardini (un'istituzione) che domandava a mio padre se volessi andare a giocare nelle giovanili della Virtus. correva l'estate del 1981.
dall'autunno successivo ebbi la tesserina (gratuita) da atleta per la gradinata. collocherei qui il momento iniziale della mia appartenenza al tifo virtussino, con il primo piede appoggiato in curva.
da allora sono sempre stato abbonato, anche se dal 1990 ho incominciato a pagare
pinkerton, 16/12/07

 

All'inizio ero abbonato al Bologna... poi nel 76 mi portarono a vedere un play-off tra Sinudyne e Forst Cantù... rimasi subito affascinato dal Madison, dal gioco, da quei colori avvolgenti e dall'atmosfera, dal pianista e i suoi pezzi di colonne sonore di film immortali... il pubblico era caldo e partecipe, ma era tutto diverso rispetto allo stadio... poi i movimenti dei giocatori, così pieni di armonia... Serafini, Caglieris, Antonelli, Bertolotti, l'avvocato Porelli, padre burbero... fu una folgorazione... dall'anno successivo, abbonamento per sempre, anche in A2... anche l'anno del militare, a Vicenza alla base americana, fughe ripetute, in permesso o no, fino a quella volta che mi hanno "beccato" e affibbiato un'umiliante corvè cucina, da "nonno"... poi tante trasferte, le notti passate davanti al Bar Otello per i biglietti nei play-off, le trasferte a Cantù con Marzorati che volava in contropiede ed erano sempre 20-30 sulla gobba, Pesaro quando Villalta mise il + 1 allo scadere dopo la botta di Strasburgo, la Stella a Milano coi libri per l'esame del giorno dopo buttati per terra all'ingresso dei giocatori e calpestati mentre urlavo tutto quello che avevo dentro e Brunamonti che torna in difesa con gli occhi chiusi e i pugni al cielo, quella volta che portai i miei a vedere un derby con Duca Nero 102-100 per noi e loro che diventano più tifosi di me, le discussioni di basket con mio padre che diceva sempre il contrario di quello che dicevo io, le scarpe Lotto, quella volta che trovammo Meneghin (padre) in un bar con mio padre che gli offre un caffè e rimaniamo a parlare 1 ora con lui di basket, i tornei pre-camponato a Rovereto quando ogni volta che si andava su si beccava il temporale, poi la nostra ultima discussione di basket, quell'ultima sera, nel settembre 97 dopo una partita pre-campionato e, riferendosi a Rigaudeau appena arrivato, mi dice:"Par me lu lè l'è bòn..."... l'avrà poi visto dal cielo... poi Firenze, con Sugar che sbrana il Real e vola sulle ali di mille mani protese, poi Barcellona... "Tu eri a Strasburgo...?" e il cappello che vola alla bomba di Savic poi ho steso una zingara che mi voleva rubare il portafoglio sulle Ramblas, e alla fine, la meritata paella della vittoria al Porto Olimpico dopo chilometri a piedi cercando fantomatici amici, poi Losanna in fila col fratello di Casini e Stombergas che finalmente segna le bombe ma sono inutili, Monaco il derby con Sasha che alza la fiaccola e avanti indietro in macchina ai 200 col mio capo poi, dopo la sconfitta, dormire rassegnati in un albergo infimo con la maitresse coi baffi... poi Brunamonti che scioglie il sangue di San Gennaro, Binelli col gancio, Bonamico all'arma bianca, Le Roi a testa alta, Danilovic, beh, Danilovic, Zdovc che sbuffa, Savic a petto nudo, Bob Cavallari col piazzatone, Morandotti che all'inizio alla Virtus non era venuto perché troppo grasso, Moretti col gambone, Wennington e la carabina, Coldebella in difesa, Cosic la betulla beffarda, Abbio che salta, Smodis chi?, Andersen canguro leggero, Jaric che assalta, Ginobili che inventa basket, Owen Wells dall'ampia falcata e preso perché coinquilino di Driscoll, Rascio impassibile che intimidisce... poi si cade nell'abisso, sono in Nicaragua e leggo su internet che Bellinelli e Smodis sono passati alla fortitudo.. tiro un calcio al computer e per fortuna non leggo che siamo spariti, mi sarei rovinato la vacanza... poi, al ritorno, l'abisso si spalanca sotto i miei piedi... play-off a Jesi sempre col mio capo, si rischia le botte... poi lo schermo gigante all'Arcoveggio, i pugni al cielo e le lacrime di rabbia... SIAMO TORNATI!!!
Poi il Sabba, e questi anni di montagne russe....
Continuando a camminare, appeso tra passato e futuro, per le strade del Sogno...

julius6, 19/12/07

 

...la mia storia è meno romantica... anzi!
mio padre è da sempre tifosissimo della Virtus... quando ha saputo che sarebbe diventato padre ha accesso 3500 ceri perché nascesse il maschietto da indirizzare all'attività agonistica.
invece sono nata io. (un pò come Lady Oscar insomma).
non ha demorso, le ha provate tutte per farmi appassionare alla sua squadra e sin da piccola mi parlava della mitica V... ma un po' perché ero poco più di un infante un po' perché ero una bambinetta paffutella e poco atletica non realizzavo molto bene cosa volesse "trasmettermi"!
poi un'estate, una torrida estate, in vacanza con amici (tutti fortitudini) ci alzammo una mattina e scherzone: la macchina (una lancia prisma da paura) era stata completamente avvolta da uno scotch marchiato "APRIMATIC" insieme a carta igienica e spazzatura di vario genere.
da quel giorno, passato sotto il sol leone a discocciare la macchina, ho capito che NOI VIRTUSSINI AVEVAMO TUTTO UN ALTRO STILE E SOPRATTUTTO FACEVAMO SCHERZI MOLTO PIU' SIMPATICI:
era l'estate dell'89, e da quel momento non ho avuto più dubbi. LA BOLOGNA VERA È QUELLA BIANCO NERA.
p.s. ho avuto un grande amore in V, era Coldebella... neanche maggiorenne lo seguii da via milazzo (quanto tempo è passato...) per chiedergli (GIURO) se mi avrebbe sposata... prima o poi.
non mi ha sposata è partito per la Grecia ma almeno mi ha firmato la maglia... in onore di questo ricordo drammatico lancio un coro protostorico (Prima Brunamonti poi Coldebella eh... adesso c'è Galilea!!!! )

Proserpina ritrovata, 19/12/07

ciao a tutti, vi leggo da un paio d'anni ma sinceramente non ho mai trovato il tempo per scrivere. mi sono iscritto soprattutto perché questa discussione mi ha inorgoglito e punto nel vivo. dopo due anni di alcisa-s.agostino con i biglietti della scuola (quella derubata del titolo sportivo dalle merde, da qui il mio odio per loro) ho cominciato a sentire pulsazioni diverse dentro il petto nella stagione 67-68, quella dei grandi lombardi, cosmelli, keith swagerty. avevo 14 anni, altri tempi, in tele il basket, anzi la pallacanestro, non esisteva, i risultati alla domenica sportiva li davano dopo l'una di notte e io, non potendo stare alzato tanto, OGNI DOMENICA SERA, COL CUORE IN STAND-BY, telefonavo al carlino per sapere di una sperata vittoria o di passare una brutta nottata. quindi sto festeggiando (si fa per dire, con questa squadra di merda) i miei primi 40 anni di VIRTUS, sperando nei prossimi 40 di avere altrettante gioie, non dimenticando che il solo essere virtussini è una gioia. ciao a tutti
P.S.
se qualcuno avesse la foto della mia prima squadra, che ancora adesso a pensarci mi emoziona, e visto che in sede per due volte non mi hanno neanche considerato, se volesse inviarmela glie ne sarei veramente grato

dado mc lombard, 22/12/07

 

Io ebbi la fortuna d'innamorarmi della V nera avendo come Virgilio il basket pensato nella dimensione parallela a quella delle banali dinamiche terrestri cui sapeva condurre il nostro indimenticabile capitano Roby Brunamonti.
Ricordo che vidi per caso gli Europei di basket di Roma, credo nel '91. (Apro una parentesi amara, nel constatare che, come me, ai tempi tanti altri si saranno appassionati alla pallacanestro semplicemente perché venivano a sapere dell'esistenza di questo sport, del quale in famiglia o a scuola non avevano mai sentito parlare, grazie alla trasmissione in prima serata e in chiaro di una partita: cosa che da qualche anno, per ovvi motivi, non capita più).
Per appassionarmi di più all'andamento della nazionale, decisi di vedere se nella squadra era presente un giocatore appartenente ad un club bolognese; l'unico era il mitico capitano, così, dopo quest'evento incominciai a seguire la V, quando seppi che su Rete 7 nel periodo degli europei trasmettevano le repliche del campionato appena finito, con le telecronache di Fuochi (e il commento tecnico dell'onnipresente Martini).
In particolare, la prima partita da tifoso che vidi in televisione fu quella a Varese, dove Sugar menò tutta la squadra avversaria, per un fallaccio subito, beccandosi una megasqualifica: già solo con quel gesto riuscì ad infiammare la mia fantasia; quando poi seppi che era anche nato il mio stesso giorno, divenne un'icona da venerare.
Saluti e auguri a tutti!

millertime, 24/12/07

 

i miei sono 23 anni. Scoprii la Virtus nel 1984 quando a casa dei miei nonni trovai sul Resto del Carlino a tutta pagina la foto a colori della Granarolo campione d'Italia. Due anni dopo feci il mio primo abbonamento in gradinata ragazzi.

ClemonJohnson, 27/12/07

Il derby del 2 gennaio 1972 (foto scattata da Umberto Gaggioli)