2013-14

di Ezio Liporesi per Virtuspedia

 

OXILIA IN NAZIONALE UNDER 16

tratto da www.virtus.it - 27/03/2014

 

Tommaso Oxilia è stato convocato al raduno nazionale dell'Under 16 di Cantalupa, che si terrà l'8 e 9 aprile prossimi, e a cui seguirà un torneo internazionale in Francia, a Bellegarde Sur Valserine, dal 10 al 13 aprile. Resterà a disposizione della nazionale, invece, Lorenzo Penna.

 

FONTECCHIO CONVOCATO AL RADUNO NAZIONALE

tratto da www.virtus.it - 29/03/2014

 

Nella giornata di ieri la Fip ha reso noti i nomi dei convocati al raduno collegiale della Nazionale Under 20, che si terrà ad Ancona dal 7 aprile e terminerà il 9 aprile con l'amichevole contro la Fileni BPA Jesi (ore 15.30, PalaRossini). Fra i giocatori selezionati da coach Sacchetti c'è il nostro Simone Fontecchio, classe 1995 ed elemento integrante della prima squadra. Fra i convocati, presente anche Aristide Landi, altro giovane del vivaio bianconero attualmente in prestito alla Fortitudo Bologna.

 

Adam Pechacek: “Da capitano ho il compito di dare sempre qualcosa di più. A Pesaro saremo concentrati al 100%”

tratto da www.pianertabasket.com - 03/04/2014

 

Dal 2012, anno del suo arrivo in Italia, ha già collezionato tre scudetti giovanili, due in DNG (2012 e 2013) e uno con l'Under 17 (2012). E' diventato un punto fermo del quintetto di coach Giordano Consolini, che quest'anno gli ha conferito i galloni di capitano. Nella stagione più difficile degli ultimi anni per le V Nere, il Golem proveniente dalla Repubblica Ceca (classe '95, 207 cm per 101 kg) si sta prendendo la squadra sulle spalle e ora è pronto all'insidioso crocevia dei Concentramenti di Pesaro. Ecco il pensiero del centro della Virtus Bologna Adam Pechacek.

Rispetto alle ultime stagioni, in cui la Virtus Bologna ha dettato legge, quest'anno avete trovato parecchie difficoltà. Come vi siete spiegati il sesto posto nel Girone B, ultimo che dà accesso all'Interzona?
Non credo che a livello di prestazioni abbiamo giocato così male. Ma rispetto allo scorso anno abbiamo perso giocatori importantissimi, e in tutta la stagione è sempre stato difficile allenarsi tutti insieme. Ci manca sicuramente della continuità. Ora dobbiamo pensare ai Concentramenti, dove abbiamo il dovere di rimanere sempre concentrati, e di pensare ad una partita alla volta.

Sei in Italia dal 2012, e con le V Nere hai vinto due Scudetti Under 19 e uno Scudetto Under 17. In una tre giorni difficile come quella dell'Interzona quanto sarà importante per la Virtus la tua esperienza a giocare partite dentro-fuori?
Sì, ho accumulato dell'esperienza nei miei due anni in Italia. E sì, il ruolo di capitano mi impone di dare sempre qualcosa in più sul campo. Ma i Concentramenti sono una situazione diversa, quindi anche per me sarà fondamentale capire subito come approcciare nel modo giusto ad ogni gara.

Il Girone B della DNG si è rivelato molto tosto, e sono molte le squadre che si sono rinforzate. Quale ti ha impressionato di più?
Sono molte le formazioni che hanno dimostrato di fare un bel basket. La Reyer mi piace molto, ha fatto tanti passi in avanti. Da quattro anni sta lavorando per arrivare allo Scudetto, e penso che quest'anno sia la favorita numero uno per la vittoria finale.

Cosa ti ha spinto a lasciare il tuo paese?
La pallacanestro, ovviamente. In Repubblica Ceca il livello del basket è abbastanza basso. E io, fin da piccolo, ho sempre voluto che la pallacanestro fosse non solo un divertimento, ma anche un lavoro. Sono stato fortunato, perché la Virtus Bologna mi ha cercato, e io sono felicissimo di essere venuto qui. Ho imparato, e sto continuando a imparare tanto.

Nel 2012 c'erano altre squadre che ti avevano cercato?
Sì, un paio. Potevo andare in Spagna, ma insieme al mio procuratore abbiamo visitato Bologna diverse volte. Ho preso parte con la squadra ad un torneo e mi sono trovato subito bene. La scelta è quindi stata molto semplice.

Come è stato l'ambientamento allo stile di vita italiano?
L'Italia è diversa sotto tutti i punti di vista con il mio paese: mentalità, cibo, ritmi. Non è stato però difficilissimo, i miei compagni della foresteria mi hanno aiutato, e io ho cominciato da subito a frequentare la scuola italiana. L'aver imparato presto la lingua mi ha agevolato.

Sul campo, quali sono stati gli aspetti del gioco che hai assimilato con maggiore fatica?
In realtà, sia dal punto di vista tecnico che atletico, mi sono trovato subito bene. È la mentalità che è diversa. Bisogna essere sempre concentrati, fare sempre la cosa giusta. Su questo sto ancora lavorando tanto.

Cosa c'è nel tuo futuro?
La pallacanestro, spero. E spero di poter restare in Italia. Parlo la lingua e mi piace il paese. Quest'anno finirò la mia stagione nelle giovanili, l'obiettivo è quello di continuare a fare esperienza nei campionati senior. Magari partendo dal basso, ma avendo nel mirino la categoria più alta possibile.

CATTAPAN AL RADUNO NAZIONALE UNDER 18

tratto da www.virtus.it - 08/04/2014

 

Riccardo Cattapan è stato convocato per il raduno nazionale Under 18, che si terrà a Roma il 15 aprile prossimo, e a cui seguirà, dal 19 al 26 aprile, a Mannheim, la ventisettesima edizione del torneo Albert Schweitzer. Un grande in bocca al lupo al nostro giovane "azzurro" per questa nuova avventura durante la quale potrà rappresentare la Virtus e il suo vivaio.

 

PENNA E OXILIA IN NAZIONALE UNDER 16

tratto da www.virtus.it - 10/07/2014

 

Anche Lorenzo Penna e Tommaso Oxilia, entrambi classe 1998, vestiranno durante l'estate la maglia azzurra. Sono stati infatti convocati per il raduno collegiale Under 16, che si terrà a Pesaro dal 19 al 30 luglio. Seguiranno poi un'amichevole, il 31 luglio, contro la Turchia, e la partecipazione al "Memorial Tiziano Ciotti", in programma ad Anagni dall'1 al 3 agosto. Un grande in bocca al lupo ai nostri ragazzi.

 

CATTAPAN, VERCELLINO E VOLTOLINI AL MONDIALE UNDER 17

tratto da www.virtus.it - 05/08/2014

 

Saranno ben tre i rappresentanti di Virtus Pallacanestro Bologna nella Nazionale italiana che si appresta ad affrontare il Mondiale Under 17 Maschile, in programma dall’8 al 16 agosto a Dubai.
Due di loro scenderanno in campo: si tratta di Riccardo Cattapan, centro di 211 centimetri, e di Roberto Vercellino, ala di 202. Due talenti tenuti in grande considerazione da coach Andrea Capobianco. Cattapan si sta addirittura producendo in un “tour de force” estivo: è stato infatti tra i protagonisti (ancora diciassettenne) degli Europei Under 18 a Konya, in Turchia, dove l’Italia ha chiuso al sesto posto conquistando la qualificazione per i Mondiali Under 19 del 2015.
Il terzo bianconero della spedizione italiana a Dubai sarà Carlo Voltolini, neo preparatore fisico della Virtus Granarolo, che farà parte dello staff tecnico di coach Capobianco.
E' la prima volta che la Nazionale Under 17 prende parte al Mondiale di categoria. Gli Azzurri, inseriti nel Girone C con Emirati Arabi Uniti, Porto Rico e Spagna, faranno l'esordio l'8 agosto (ore 16.45 in Italia) proprio contro i padroni di casa.

Riccardo Cattapan