MATTEO NEGRI

Matteo Negri in penetrazione (foto tratta da www.virtus.it)

nato a: Bologna

il: 30/07/1991

altezza: 193

ruolo: guardia

numero di maglia: 22

Stagioni alla Virtus: 2005/06 - 2008/09 - 2009/10 - 2013/14

statistiche individuali del sito di Legabasket

 

«BRAVO, MERITI LA VIRTUS»

di Alessandro Gallo - Il Resto del Carlino - 08/10/2005

 

Un giorno, forse, sarà il capitano della Virtus. Ma anche se dovesse diventare ‘solo’ un ottimo matematico – la materia che preferisce e che lo ha spinto a scegliere il liceo scientifico – resterà, per sempre, nella storia della Virtus. Di giovani, in maglia bianconera, ne sono passati tanti, ma Matteo Negri, 14 anni, 181 centimetri di entusiasmo, sarà il primo, a farlo, per meriti esclusivamente scolastici. La Virtus lo aveva annunciato in estate e sotto l’ombrellone poteva apparire un’abile mossa pubblicitaria. Il Caffè Maxim, invece, terrà fede alle proprie promesse: il ruolo di dodicesimo sarà riservato, di volta in volta, a un giocatore delle giovanili che si sarà messo in evidenza non solo con un pallone a spicchi tra le mani ma anche, e soprattutto, sui banchi di scuola (giovedì, a Casalecchio, per esempio, toccherà a Enrico Sarti).
«Sono emozionato – racconta Matteo -. Sarà come vivere un sogno. Due giorni a contatto con la prima squadra». Vicino a Bluthenthal che, insieme con Charlie Smith, è il suo giocatore preferito. Le medie inferiori (dalle quali è stato licenziato con ottimo) le ha frequentate alle Gozzadini di Castenaso, ora è a Budrio, al liceo scientifico Giordano Bruno. E, insieme con i libri, gioca a basket, nell’under 16 di Giordano Consolini griffata Medusa. «Mi aspetto - spiega Matteo– di divertirmi. E un giorno, chissà, mi piacerebbe giocare a squadra, a livello professionistico». Intanto ci sono le partite con gli under, intanto c’è l’impegno scolastico al liceo scientifico. Quello stesso impegno che gli ha consentito di conquistarsi uno spazio perché domani, a mezzogiorno, al Forum, sarà uno dei dodici bianconeri con la maglia Caffè Maxim sulle spalle (l’undicesimo, a referto, sarà l’altro baby Bonfiglio).
La Virtus partirà questa mattina, alle 10, destinazione Milano. E sul torpedone bianconero, oltre al giovane Matteo, salirà Nacho Rodilla, che stringerà i denti per dare una mano ai compagni. Anche perché il numero degli esordienti, domani, sarà superiore a quello dei veterani (rapporto 7 a 5). E allo spagnolo, conosciuto ai tempi di Avellino, Markovski, chiederà esperienza, ritmi controllati e, magari, pure qualche conclusione dalla lunga distanza.