GIULIANO BATTILANI

(dirigente)


IL DOLORE DEL BASKET PER BATTILANI ED ERRICO

Giganti del Basket - Agosto 1973

 

Il mese più triste del basket italiano porta il dolore e il lutto in visita alla casa di due fra le più antiche, gloriose, amate famiglie di questo nostro sport: la Virtus di Bologna e la Partenope di Napoli.

Due tragici incidenti stradali - presso Imola il 20 giugno, presso Sessa Aurunca la notte del 16 luglio - hanno mutato subitamente in mestizia il sorriso e la soddisfazione per i successi sportivi, per i fieri porgrammi, per i recenti abbinamenti delle due popolari società. Bologna, Napoli e l'Italia del basket tutta piangono per la scomparsa di un vecchio popolare campione, Giulio Battilani, di un giovane asso del grande basket d'oggi, Antonio Errico, di un giovanissimo ospite americano, il ventenne Jerome Josep Lademan, fopo aver trepidato per le ferite gravi di Gianluigi Porelli e Richard Percudani.

...

Giulano Battilani, 51 anni, "Fulmine" per gli amici, era uno dei personaggi più assidui e più noti del vasto clan-Virtus. Campione d'Italia con le "V nere" nel '55 e nel '56, aveva poi assunto, a fine carriera, incarichi tecnici e dirigenziali nella società (allenatore anche in prima squadra, accompagnatore, consigliere), restandone una delle "bandiere", apprezzatissimo da tutti per le sue doti umane. Giganti del Basket si uisce al cordoglio di tutti per la prematura perdita di questi amici.