DANIELE SORO

Soro durante un tiro libero (foto tratta dal libro "3 Volte Virtus")

nato a: Cagliari

il: 18/10/1975

altezza:

ruolo:

numero di maglia: 8

Stagioni alla Virtus: 1993/94 - 1994/95 - 1995/96

statistiche individuali del sito di Legabasket

palmares individuale in Virtus: 2 scudetti

Lo strano record di Daniele Soro

di Ezio Liporesi per Virtuspedia

 

Agosto 1995, dopo i tre scudetti consecutivi, con i nuovi stranieri Woolridge e Komazec e i nuovi italiani Orsini e De Piccoli, la Virtus si presenta per la prima uscita al Valtellina Circuit; Komazec si blocca al primo allenamento per una leggera distorsione alla caviglia destra, Morandotti è fermo per una contrattura, ma la Buckler supera l'Iraklion Creta 71-56, top scorer Orsini con 17 punti, ci sono da registrare però due altri infortuni, Woolridge subisce una contusione al ginocchio e Binelli lamenta una contrattura all'inguine. Menomata, la squadra di Bucci cede all'Efes 74-57, ma in questa seconda gara ci sono altri guai, una distorsione alla caviglia sinistra per Carera e dolori al ginocchio operato per Orsini. La terza gara, in programma a Caspoggio (Sondrio) il 19 agosto, viene annullata, perché la Virtus ha troppi giocatori indisponibili, ma si sfiora l'incidente diplomatico, i belgi del Charleroi infatti, per la sfida con i Campioni d'Italia, hanno scomodato anche la televisione belga. Alla fine si opta per giocare in esibizione solo 20 minuti. Orsini prova in riscaldamento, ma deve rinunciare. Così sono disponibili solo 5 giocatori, i 4 piccoli Brunamonti, Abbio, Coldebella, Soro e il lungo De Piccoli. Nei 20 minuti giocati Bologna esce sconfitta 47-66 e, caso rarissimo, conquista un solo rimbalzo d'attacco: a catturarlo è Daniele Soro.

Soro all'Open di Londra (foto fornita da Daniela Ballotta)