GIUSEPPE RUNDO

Rundo durante un time-out

nato a: Gioiosa Marea (ME)

il: 04/12/1946

altezza:

ruolo:

numero di maglia: -

Stagioni alla Virtus: 1966/67 - 1967/68 - 1968/69 - 1969/70 - 1970/71 - 1971/72

 

UN CAMPIONE DI GIOIOSA MAREA

  

Siciliano di nascita (è nato a Gioiosa Marea, ndr), ma tarantino di adozione, è il giocatore che ha dato più lustro al cestismo jonico. Una vita con i colori della Ricciardi, Rundo si è guadagnato la maglia azzurra con una progressione significativa. Con la casacca verde della Ricciardi, dai tempi del presidente Dario Perrucci a quelli di Giorgio Nicastro, dopo i primi raduni e i tornei internazionali ufficiali, è approdato nella nazionale sperimentale B e quindi nella rappresentativa che ha preso parte alle Universiadi di Budapest del ‘65. Dopo l’ingaggio da parte della Virtus Bologna, è stato chiamato da Nello Paratore nella massima rappresentativa azzurra, disputando i campionati mondiali in Uruguay nel ’67. Fu inserito nell’elenco dei 24 azzurrabili per le Olimpiadi del ’68. Complessivamente ha totalizzato 16 presenze in nazionale A, oltre a quelle nella nazionale B, nella nazionale militare e nella rappresentativa degli universitari. Giocando in serie A, è stato anche ritenuto a lungo dalla stampa specializzata dell’epoca uno dei giovani giocatori più interessanti: nella stagione sportiva 67.68, fu anzi considerato tra i top 30 del campionato di serie A. Risiede a Bologna.
Giuseppe 'Pippo' Rundo è nato a Gioiosa Marea il 4 dicembre 1946. Ha esordito nella nazionale di pallacanestro italiana il 28 maggio 1966, in occasione dell'amichevole Italia-Guinea 89-34 a Dessau. Il commissario tecnico Nello Paratore lo impiegò in altre quindici partite, nelle quali l'ala segnò trentadue punti. Ebbe l'occasione di giocare nel Mondiale di Uruguay 1967, in cui arrivò a segnare 11 punti al Paraguay. L'Italia si classificò nona.